Quantcast
Quota 100 e Covid, Bergamo è odissea dalla scuola: 665 posti da riempire - BergamoNews
L'esodo

Quota 100 e Covid, Bergamo è odissea dalla scuola: 665 posti da riempire

I dati sulle domande di pensionamento del personale scolastico. In Lombardia sono quasi seimila le domande di pensione. A livello nazionale, segnala sul proprio sito Cisl Scuola, sono 35.068 le domande di collocamento in pensione

A settembre 2021 arriverà il conto dell’esodo per Quota 100, anche per Bergamo. In provincia saranno 500 i docenti che non riprenderanno le lezioni dopo la prossima estate. A questi si aggiungeranno altri 165 lavoratori, tra ATA e altro personale scolastico, che porteranno a 665 il “deficit” di “forza lavoro” nella scuola orobica del post Covid, gettando sul prossimo anno scolastico problemi di gestione del personale non indifferenti, soprattutto all’uscita (si spera) di un periodo così difficile come quello segnato dalla pandemia.

È la proiezione che Cisl Scuola Bergamo fa con i numeri delle domande di pensionamento arrivate.

L’occasione è data dall’ultimo anno in cui sarà possibile andare in pensione, a partire dal mese di settembre del 2021, con 62 anni di età e 38 di contributi, che ha un’incidenza superiore al 53% sul totale delle domande. I dati sulle domande di pensionamento del personale docente pervenute entro lo scorso 7 dicembre descrivono una precisa volontà: passare la mano a docenti più giovani, probabilmente anche a causa della crescente complessità della scuola a seguito della pandemia da Coronavirus.

“La Cisl Scuola Bergamo da tempo manifesta attenzione ed ha espresso preoccupazione rispetto al problema dell’elevato numero annuale di docenti Ata e istitutori che, raggiunto il minimo pensionistico, lasciano la scuola – dice Paola Manzullo, segretaria generale provinciale -. Questo lo ha evidenziato non solo alle istituzioni ma anche agli organi di stampa in modo da dare risonanza al problema. Problema che poteva trovare soluzione solo attraverso una politica scolastica che valorizzi la funzione docente e contestualmente apra la strada alle opportune assunzioni del personale attraverso la previsione dei posti liberi in organico. Pertanto per l’ennesima volta sollecita le istituzioni a riportare la scuola al centro degli ineludibili investimenti in modo da sopperire ai tagli operati”.

In Lombardia sono quasi seimila le domande di pensione. A livello nazionale, segnala sul proprio sito Cisl Scuola, sono 35.068 le domande di collocamento in pensione pervenute alla scadenza per la presentazione, fissata al 7 dicembre, considerando complessivamente personale docente, educativo e Ata.

Quasi 1.200 in più rispetto allo scorso anno, quando erano state in tutto 33.886. Il dato non comprende il personale che cesserà dal servizio per raggiunti limiti di età, in quanto non era tenuto a presentare alcuna istanza. Si presume che possa trattarsi di circa 2.000 unità di personale.

Nel dettaglio, hanno chiesto di lasciare il servizio 27.592 docenti (lo scorso anno erano 26.327) e 6.887 unità di personale ATA (7.088 l’anno precedente).

Sono 85 le domande presentate da personale educativo (l’anno scorso 78), mentre hanno prodotto domanda 504 insegnanti di religione (l’anno scorso 393).
Cresce in percentuale il numero delle domande presentate avvalendosi dei requisiti di quota 100: se lo scorso anno erano state il 49,23% del totale, quest’anno superano abbondantemente la metà (55,7%).

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Generico dicembre 2020
L'incidente
Viadanica, finisce fuori strada e l’auto si ribalta: 19enne illeso
14 dicembre
I dati
Covid, in Lombardia 945 casi su 11.317 tamponi: 91 a Bergamo
Stefano Benigni
Manovra
Benigni (Cambiamo!): “Finanziaria senza visione per l’Italia”
Barrese Intesa Sanpaolo
Il riconoscimento
L’app di Intesa Sanpaolo tra le più utilizzate in Europa secondo Forrester
Mangili
Il lutto
Addio a Giancarlo Mangili: “Un pezzo di storia dello sci bergamasco”
Mazzoleni
Bilancio preventivo 2021
Camera di Commercio: “9 milioni di euro per stimolare l’economia post Covid”
alunno covid (Foto Julia M Cameron da Pexels)
L'insegnante
In quest’anno difficile ci si mettono anche le nuove valutazioni per i piccoli studenti
scuola (Nathan Dumlao by Unsplash)
Scontro nel governo
Scuola, il Consiglio dei ministri ha deciso: superiori rientrano l’11 gennaio
scuola Gori
Il dibattito
Scuole chiuse, Gori: “C’è frustrazione, ma i dati di oggi non lasciano spazio a discussioni”
scuola covid foto di  Kelly Sikkema on Unsplash
La denuncia
“Covid, scuola e studenti tenuti in scacco: calpestando ruoli e diritti”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI