Da Iccrea e altre 8 Bcc - tre bergamasche - finanziamento da 36 milioni a Piteco - BergamoNews
L'operazione

Da Iccrea e altre 8 Bcc – tre bergamasche – finanziamento da 36 milioni a Piteco

Il finanziamento del Gruppo Iccrea e del pool di 7 Bcc lombarde (Bcc Bergamo e Valli, Bcc Milano, Banca Centropadana, Bcc Binasco, Bcc Oglio e Serio, Bcc Bergamasca e Orobica, Cra Cantù) e una veneta (Banca Patavina) è destinato all'acquisizione, da parte di Piteco, del 70% delle quote del capitale sociale di Rad Informatica.

Iccrea Banca Impresa (la banca corporate del gruppo Bancario Cooperativo Iccrea), in qualità di capofila di un pool con altre otto Bcc (Banche di credito cooperative), ha perfezionato un finanziamento da 36 milioni di euro a Piteco.

Piteco è una società tra le prime in Italia nel disegno e implementazione di soluzioni gestionali per la Tesoreria e la Pianificazione Finanziaria. Inizia la propria attività nel 1980. Piteco garantisce performance elevate e livelli di servizio a 5.000 aziende in oltre 50 Paesi. È quotata sul mercato MTA gestito da Borsa italiana.

Il finanziamento del Gruppo Iccrea e del pool di 7 Bcc lombarde (Bcc Bergamo e Valli, Bcc Milano, Banca Centropadana, Bcc Binasco, Bcc Oglio e Serio, Bcc Bergamasca e Orobica, Cra Cantù) e una veneta (Banca Patavina) è destinato all’acquisizione, da parte di Piteco, del 70% delle quote del capitale sociale di Rad Informatica.

L’acquisizione rappresenta un’opportunità di carattere strategico per Piteco, perché volta a consolidare il proprio ruolo a livello nazionale e internazionale nel settore del software finanziario, con significative prospettive di sviluppo nel mercato.

RAD è un’azienda che opera nel mercato dei prodotti software per la gestione del processo di recupero del credito Non Performing Loans (NPL) e Unlikely To Pay (UTP) per gli operatori del settore bancario e finanziario.

L’acquisizione odierna si colloca nel piano strategico di crescita per linee esterne, basato sulla selezione delle migliori realtà altamente specializzate nel panorama dei produttori di software finanziario nazionale ed internazionale – commenta Marco Podini, Presidente di Piteco -. Essa rappresenta per Piteco la seconda acquisizione di questo 2020, accelerando ulteriormente il programma pluriennale di investimenti in competenze e innovazione. L’operazione rafforza significativamente la nostra leadership di settore e conferma il Gruppo Piteco come player di riferimento capace di aggregare le eccellenze software del mercato in questo contesto di rapida trasformazione digitale”.

Inseriamo nella nostra offerta di software finanziari le diverse piattaforme sviluppate da RAD, ampliando ulteriormente la gamma dei servizi dedicati ai settori banking and insurance. Integriamo così il forte know how di RAD all’interno del nostro Gruppo con l’obiettivo di fornire ai clienti le soluzioni best-in-class più idonee alle loro esigenze” aggiunge Paolo Virenti, Amministratore Delegato di Piteco. 

Siamo lieti di entrare a far parte del Gruppo Piteco, grazie al quale daremo una forte accelerazione al nostro percorso di crescita commerciale, tecnologico e di valorizzazione delle risorse umane – afferma Corrado CostaAmministratore Delegato di RAD –. Le sinergie con Piteco e la sua controllante Dedagroup, player di riferimento in ambito banking and finance, ci consentiranno di essere più efficacemente al fianco degli operatori del settore bancario e finanziario, permettendoci di gestire sempre meglio la complessità e la crescente domanda sia in termini quantitativi che qualitativi”.

leggi anche
  • Italia-francia-egitto
    Il manager bergamasco Pellicioli: “Rispetto Augias, ma non restituirò la Legion d’onore”
    lorenzo pellicioli ok (Da kit stampa De Agostini)
  • Dal 16 dicembre
    A Bergamo, un albero di Natale con i bauli dei concerti
    Albero Natale bauli
  • Appello al comune
    “Sgombero Cascina Ponchia, perché un finale così? Scriviamo insieme il futuro”
    cascina kascina ponchia sgombero
  • Report settimanale
    Mentre rallenta l’epidemia, focus sulle vittime europee 2020: a Bergamo triste primato
    Terapia Intensiva
  • L'iniziativa
    Osio Sotto, il Comune punta sul digitale: “Nuovi servizi per i cittadini”
    osio sotto
  • Camera di commercio
    Bergamo, riprende le esportazioni ma restano lontane dai livelli 2019
    export
  • L'intervista
    Berta: “I miliardi del Recovery Fund? Vorrei li gestisse Mario Draghi per conto del Governo”
    berta ue
  • Venerdì 18 dicembre
    Cava Day 2020: le imprese incontrano gli studenti
    Cava day 2019 Pesenti Imprese
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it