Gemels: la grande scommessa al femminile sulle Stem - BergamoNews
A cura di

Gemels s.p.a

In azienda

Gemels: la grande scommessa al femminile sulle Stem

Come investire nel cuore delle donne per raggiungere obiettivi di Carriera, Leadership, Welfare e Sostenibilità

Secondo gli ultimi dati di Un Women, l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di empowerment femminile, la pandemia di Covid-19 “potrebbe spazzare via 25 anni di passi avanti nel campo dell’uguaglianza di genere”. Anche in Italia, gli effetti disastrosi della pandemia hanno colpito soprattutto le donne (maggiormente impiegate nel settore dei servizi e in impieghi precari): secondo l’Istat, nel secondo trimestre del 2020 si contano 470mila occupate in meno, molte di più rispetto allo stesso trimestre del 2019. Questo scenario pone l’Italia al penultimo posto in Europa.

La realtà di GEMELS S.p.A., azienda metalmeccanica di Trescore Balneario (settore in cui prevale lo stereotipo vintage di esclusiva pertinenza maschile), già da oltre 10 anni crede fortemente nel valore aggiunto che le donne possono apportare nelle STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) all’interno di ogni azienda.

Vanta infatti il 40% di quote rosa, con figure femminili che ricoprono ruoli importanti di leadership non solo negli uffici sales e purchasing (dove raggiungono oltre l’80% di quote rosa!), viaggiando e confrontandosi con manager in tutto il mondo, ma anche nei reparti di engineering, R&D e production, dove molte donne hanno scoperto l’attitudine alla meccanica, alla leadership, all’ingegneria ed altro ancora.

Sfatiamo il cliché che sia un mondo solo maschile: in GEMELS valvole e motori sono “roba da donne”.

Anche in Ufficio Tecnico, ad esempio, troviamo tre giovani donne, mamme, con esperienze precedenti lontane dal mondo dall’ingegneria meccanica. Sono state scelte per investire su di loro, come in una grande scommessa.

“La cosa che più ci rende orgogliosi – ci raccontano in GEMELS – è vedere alcune realtà di rilevanza mondiale che invano cercano di copiare il nostro modello. In realtà alla base di tutto questo c’è qualcosa di intangibile: è la nostra filosofia, tutt’altro che facile da replicare.

Crediamo nelle figure femminili a 360°, dove la retribuzione non deve essere di certo inferiore a quella maschile, anzi migliore. È una sfida che stravolgerà la vita delle nostre donne, facendo conquistare loro una posizione di vantaggio rispetto ai fossili stereotipi maschili di un tempo, senza svilire e senza nulla togliere a quest’ultimi”.

Vista l’attenzione per le figure femminili, GEMELS è particolarmente sensibile a promuovere diverse iniziative tinte di rosa, sia nell’ambito del Welfare (un esempio è raccontato nell’articolo “Piccolo sarai tu!”) sia nell’ambito della Sostenibilità.

Oltre a questo, GEMELS ha deciso di rafforzare il suo supporto all’associazione CUORE DI DONNA, fortemente presente sul nostro territorio a sostegno delle donne nella loro lotta contro i tumori femminili, in particolare il tumore al seno. Seguite la pagina Facebook Associazione “Cuore di Donna e vi accorgerete subito di quanto queste donne ce la mettano tutta, con grinta e coraggio.

“In GEMELS la grande scommessa sui talenti al femminile è stata vinta: noi non lasciamo indietro nessuno, tutte ce la possono fare!

È servita un’apertura mentale fuori da ogni schema, senza lasciare spazi vuoti ma ricercando la propria forza interiore in una visione illimitata oltre la collina, facendo un salto nel buio e creando occasioni costruttive di autostima.”

In ogni difficolta vi è un’occasione!

Più informazioni
leggi anche
  • La lettera
    Lunedì nero, 75 minuti per raggiungere l’autostrada da Almé: chi ci governa?
    cantiere
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it