Quantcast
Quali sono i bisogni delle famiglie di Bergamo post Covid? Il questionario del Comune - BergamoNews
Come rispondere

Quali sono i bisogni delle famiglie di Bergamo post Covid? Il questionario del Comune

A tutte le famiglie, l’invito dell’Assessore Loredana Poli a partecipare

Parte “Riemergere-Bergamo”, l’indagine voluta dal Comune per comprendere i bisogni delle famiglie colpite dall’emergenza Covid-19 che prevede la partecipazione dei cittadini nella compilazione di un questionario on line anonimo tra i tre disponibili in base alla fascia d’età specifica: bambini 5-8 anni, giovani tra i 9 e 19 anni e agli adulti con età superiore ai 20 anni, con un focus ai genitori con bambini 0-4 anni.

I questionari sono disponibili a questo link

Le dimensioni di analisi, diversificate per questionario, riguardano la vita quotidiana e gli stili di vita, gli aspetti relazionali e loro eventuali cambiamenti, le preoccupazioni e le reazioni emotive all’emergenza sanitaria, gli aspetti scolastici e lavorativi, oltre al profilo socio-demografico degli intervistati.

La ricerca, che è stata presentata il 20 novembre in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, ripropone a Bergamo, adattandola, un’utile e interessante indagine promossa durante il lockdown dalla Provincia Autonoma di Trento che ne ha affidato la realizzazione all’ “Agenzia per la famiglia, natalità e politiche giovanili” con il supporto scientifico della Fondazione Demarchi e con la collaborazione di Unicef e di Nascere e crescere in Trentino.

“L’obiettivo del lavoro affidato alla Fondazione Demarchi è quello di acquisire elementi per rendere più incisive le azioni del Piano della Famiglia del Comune di Bergamo da riaggiornare in modo significativo, alla luce dei cambiamenti dovuti all’emergenza Covid, rispetto a quello presentato nel 2019 – dichiara l’Assessore all’Istruzione Loredana Poli – L’esperienza di Trento, che ha visto una partecipazione altissima con 21600 questionari compilati dei quali più della metà da parte di bambini e giovani, ci racconta di un bisogno/desiderio delle persone di esprimersi e partecipare ad una narrazione collettiva, e ci conferma la preziosità degli spunti portati direttamente dai cittadini per generare riflessioni non superficiali.”

“La scelta è anche quella di dare voce, ascolto e attenzione, ai bambini, ai ragazzi e ai giovani, coinvolti come interlocutori diretti in questo studio, nella consapevolezza delle rinunce e delle preoccupazioni alle quali sono stati e continuano ad essere esposti. Perché la ricerca funzioni, e gli esiti siano davvero rappresentativi, occorre che arrivino molte risposte e che l’accesso alla compilazione sia il più ampio possibile”, aggiunge l’Assessore Poli.

Nello specifico, per coinvolgere le generazioni più giovani e riconoscendo l’importanza della scuola come luogo di incontro con tutti i bambini, ragazzi e famiglie, l’Assessorato all’Istruzione ha già coinvolto i 9 Istituti Comprensivi di Bergamo, 20 fra scuole superiori e istituti di formazione professionale, le scuole paritarie e private (comprese le superiori) chiedendo la disponibilità ad essere soggetti collaboratori nella promozione della ricerca, consentendo la compilazione del questionario da parte degli alunni a scuola e sensibilizzando le loro famiglie alla compilazione.

Il link verrà diffuso anche attraverso organismi e servizi comunali e chiedendo il coinvolgimento del Terzo Settore, delle realtà ecclesiali, dell’Università, del mondo giovanile e sportivo e di enti e organizzazioni che si occupano di famiglie.

“Estendo il mio invito a tutte le famiglie a rispondere al questionario, cogliendo l’occasione per dare voce alle esigenze e al punto di vista di tutti e di ciascuno”, conclude L’Assessore Poli.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Rotary Food Box
Solidarietà
Rotary Food Box, il sostegno alimentare per le famiglie di Bergamo
planetel
La novità
Computer e internet: arriva il voucher di 500 euro per le famiglie
bambini covid
Covid&povertà
Bergamo, “Mille famiglie chiedono aiuto, l’unico pasto per molti bimbi è in mensa”
Generico novembre 2020
I contributi
Addizionale Irpef, dal Comune di Bergamo 200 mila euro alle famiglie in difficoltà
mutuo banca firma soldi
Regole e requisiti
Emergenza Covid, dal Comune di Bergamo 500mila euro per le famiglie in difficoltà
Punto di impresa digitale
La collaborazione
Da Intesa Sanpaolo e Gruppo Bei risorse per 2,8 miliardi di euro
Polizia di Stato - nostra
Bergamo
Danneggia auto con sbarra in ferro: arrestato 25enne
Dati Regione
I dati di giovedì 10 dicembre
Covid: altri 79 positivi a Bergamo, 2mila in Lombardia: 172 i decessi
comunità alla salute
Bassa
Comunità della Salute, il progetto prende forma: 20 realtà coinvolte
famiglia pexels
Chiude il 15 gennaio
Quali i bisogni delle famiglie di Bergamo? Al questionario del Comune oltre 5mila adesioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI