Donna e bambina intossicate dal monossido di carbonio: salvate a Zingonia - BergamoNews
Martedì 8 dicembre

Donna e bambina intossicate dal monossido di carbonio: salvate a Zingonia

L’ incidente è avvenuto a Serina. La causa dell’intossicazione pare sia da attribuire ad un cattivo funzionamento del camino posizionato nella sala principale dell’appartamento.

Nelle prime ore di martedì 8 dicembre 2020 in Habilita Istituto di Neuroriabilitazione ad Alta Complessità di Zingonia è stato effettuato un trattamento di ossigeno terapia in regime di emergenza per due pazienti vittime di intossicazione da monossido di carbonio. Si tratta di: S. J. C. di 36 anni e di V. S. A. J. di 11 anni.

L’ incidente è avvenuto a Serina. La causa dell’intossicazione pare sia da attribuire ad un cattivo funzionamento del camino posizionato nella sala principale dell’appartamento. Le pazienti sono state quindi inviate all’ASST Papa Giovanni XXIII.

L’arrivo delle persone in camera iperbarica in Habilita è avvenuto nella notte, alle 01.15. L’inizio del trattamento è avvenuto pochi minuti più tardi. Una volta concluso il trattamento le pazienti sono stati riportate in ambulanza in ospedale.

leggi anche
  • Xiv edizione
    Gromo, Cornello dei Tasso, Lovere: i borghi bergamaschi nella nuova guida de ‘I più belli d’Italia’
  • Enoteca
    Negroamaro, Primitivo e piatti tipici: le specialità della Puglia
  • Dalla valseriana alla pianura
    Quattro pastori e 400 pecore: senza domeniche e senza sosta
  • Come affrontarla
    Christmas Blues: la malinconia che ci colpisce a Natale
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it