Quantcast
Bufale e complotti: sui social bergamaschi le fake news sul vaccino anti-covid - BergamoNews
Fact-checking

Bufale e complotti: sui social bergamaschi le fake news sul vaccino anti-covid

I post condivisi anche da alcuni amministratori pubblici del territorio

Qualcuno di voi ce lo ha segnalato, così abbiamo provato a rispondere.

Nei social, soprattutto su Facebook, circolano alcuni post contenenti un testo virgolettato attribuito a un tal “Giuseppe Renda”, in cui si sostiene che il laboratorio di Wuhan sia di proprietà della Glaxo, che quest’ultima è proprietaria della Pfizer, che sta concludendo la sperimentazione sul vaccino contro il Covid-19, e tanto altro ancora. In un altro post, molto simile, si punta il dito contro Bill Gates, da sempre bersaglio preferito dei cospirazionisti.

Entrambi i post sono stati condivisi da alcuni amministratori pubblici della Bergamasca: il sindaco leghista di un Comune della Valle San Martino e il capogruppo di una lista a sostegno della maggioranza di centrodestra a Seriate. Entrambi chiedevano informazioni a riguardo.

Il testo

Fake vaccini

Fact-checking

Come spiegato dal giornalista di Open David Puente, specializzato nello smontare le bufale online, si tratta delle solite catene di Sant’Antonio complottiste, diventate virali sui social network a suon di condivisioni. Nulla a cui dare credito e importanza.

“Risulta strano – spiega Puente – non riscontrare un utente di nome ‘Giuseppe Renda’ che abbia scritto e firmato il testo”. Cercando online ha trovato una persona con lo stesso nome che lavora presso Pfizer Italia. “Molto probabilmente – suggerisce – un omonimo o vittima di un uso improprio del suo nome per sostenere e dare credibilità alla bufala del post Facebook”.

“I collegamenti forniti nel post sono pretestuosi e non riscontrabili nella vita reale – sottolinea il giornalista -. Glaxo e Pfizer sono due aziende distinte e concorrenti, che all’occorrenza possono collaborare per raggiungere determinati obiettivi. Il collegamento con Soros attraverso la Blackrock è anch’esso pretestuoso, in particolare laddove quest’ultima non è posseduta dal primo. E non dimentichiamo che il laboratorio di Wuhan è di proprietà statale cinese, non di privati come la Glaxo”.

Qui di seguito il link completo all’articolo scritto dal giornalista di Open, per chi volesse approfondire ulteriormente l’argomento: https://www.open.online/2020/11/18/coronavirus-glaxo-possiede-pfizer-laboratorio-wuhan-soros-teorie-di-complotto/

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
banco Bpm nostra
Credito
Banco Bpm, chiudono 17 filiali in Bergamasca: 1.500 esodi volontari
vaccino boeri
La campagna
Una primula e 1.500 gazebo per vaccinare gli italiani
attilio fontana ok
Conferenza di fine anno
Gli auguri di Fontana: il 27 dicembre 1.620 dosi di vaccini anti Covid
trump twitter
L’intervento
Social e democrazia: basta la censura?
Attolico, polizia postale
Reati online
Polizia postale di Bergamo: “Dodicenni sui siti di incontri per adulti: genitori, attenti”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI