Neve e disagi a Foppolo, Branzi e Roncobello: "Tornate corrente e linee telefoniche" - BergamoNews
Alta valle brembana

Neve e disagi a Foppolo, Branzi e Roncobello: “Tornate corrente e linee telefoniche” fotogallery

Una stalla completamente bloccata, allevatori in soccorso degli animali

Nel primo pomeriggio di martedì (8 dicembre) è stata ripristinata la corrente elettrica a Foppolo, oltre che a Branzi e Roncobello, dopo l’abbondante nevicata di lunedì 7.

Una mattinata di disagi per i cittadini dell’Alta Valle Brembana. Disagi parzialmente risolti dopo diversi interventi di pulizia delle strade e con i generatori per il ripristino della corrente elettrica. A partire dai due metri di neve scesi a Foppolo, con diverse difficoltà segnalate per la popolazione. dalla mancanza di corrente elettrica e del segnale telefonico, saltati verso le 8 del mattino e ripristinati attorno alle 15.

Un guasto dovuto all’abbondante precipitazione, che ha preoccupato in particolare per la mancanza del riscaldamento (anche se, come ha confermato il sindaco Gloria Carletti, non è stato necessario intervenire con i generatori: i tecnici hanno rimosso gli alberi caduti e individuato il guasto).

Una copiosa nevicata, che ha visto intervenire a Foppolo i Vigili del fuoco con una fresa per liberare le strade dalla neve e metterle in sicurezza, consentendo anche il passaggio ai mezzi di soccorso in caso di necessità.

Gravi difficoltà anche per 40 bovine da latte di una azienda agricola del paese. L’eccezionale coltre di neve ha bloccato l’accesso alla stalla della società agricola Sorelle Cattaneo, ed è stato necessario l’intervento di una ruspa alle prime luci del giorno per poter entrare ad accudire gli animali. Lo rende noto Coldiretti Bergamo che con i suoi tecnici sta monitorando gli effetti del maltempo sul territorio provinciale. “Non riuscivamo più ad entrare e a portare il fieno per alimentare gli animali – spiega Elena Cattaneo, una delle titolari -, la neve era talmente tanta che è stato  impossibile rimuoverla manualmente. Fortunatamente gli animali stanno bene e non presentano grossi  problemi. Per evitare il crollo della tettoia dove immagazziniamo il fieno, abbiamo dovuto spalare la neve dal tetto. Poiché manca la corrente dovremo mungere a mano e anche caseificare il latte sarà un’impresa”.

Stalle sommersa neve
La stalla bloccata dalle neve

Una nevicata che ha costretto anche alla chiusura della strada provinciale che porta a Foppolo e Valleve, per pericolo valanghe. Mercoledì dovrebbero svolgersi le verifiche sul terreno, poi la bonifica: per ora, non si hanno notizie definitive sulla riapertura.

Neve a Valleve
La situazione a Valleve
Neve a Valleve
Neve a Valleve

Gruppi elettrogeni portati anche a Valleve, dove i tecnici Enel sono intervenuti per ripristinare la corrente elettrica. Nella zona si sta monitorando anche la caduta di una slavina.

Disagi anche a Branzi, dove nel primo mattino di martedì un cavo caduto nella parte alta del paese ha lasciato la zona senza corrente fino all’intervento dell’Enel che ha provveduto a ripristinarla con quattro generatori. Chiusa per precauzione (per possibili valanghe) la strada che sale dalla frazione Cagnoli.

Ci sono stati interventi con gruppi elettrogeni anche a Roncobello, dove è mancata la corrente per un paio d’ore in mattinata, oltre alle linee telefoniche saltate fino al primo pomeriggio di martedì 8.

Neve a Roncobello
La neve scesa a Roncobello
leggi anche
  • L'operazione
    Foppolo, vigili del fuoco spazzano la neve
    Neve foppolo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it