Quantcast
Presezzo, ruba due bici e un marsupio: arrestato dopo una breve fuga - BergamoNews
Domenica sera

Presezzo, ruba due bici e un marsupio: arrestato dopo una breve fuga

A dare l'allarme i residenti della zona, che hanno notato l'uomo aggirarsi con fare sospetto nonostante il coprifuoco scattato da un'ora

È stato arrestato dopo un breve inseguimento un 30enne di origine marocchina che domenica 6 dicembre, poco dopo le 23, ha cercato di rubare due bici e un marsupio a Presezzo.

Ad attirare l’attenzione dei carabinieri di Ponte San Pietro è stata la segnalazione di due famiglie della zona che hanno notato l’uomo aggirarsi in via De Gasperi con fare sospetto, nonostante il coprifuoco scattato da un’ora.

Quando i militari sono arrivati sul posto il malvivente aveva già rubato due bici dal giardino di un’abitazione e, dopo aver rotto il finestrino di una Renault Scenic posteggiata nella stessa via, si era impossessato di un marsupio presente all’interno dell’auto danneggiata.

Quando ha visto i carabinieri il 30enne ha cercato di darsi alla fuga scappando in un parco della zona, ma poco dopo è stato accerchiato dai militari che l’hanno arrestato e portato in caserma.

La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari.

leggi anche
Regalo di natale foto di  Simona Sergi on Unsplash
Shopping on line
Corsa ai regali di Natale: la guida agli acquisti sicuri della Polizia di Stato
Natalia Dumitresco
Bergamo
I labirinti urbani di Natalia Dumitresco alla Galleria Michelangelo
lavoro computer Photo by NordWood Themes on Unsplash
Cgil, cisl e uil
Dipendenti pubblici, mercoledì 9 dicembre indetto lo sciopero
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it