Premio qualità al Papa Giovanni di Bergamo per l'ospedale da campo - BergamoNews
In fiera

Premio qualità al Papa Giovanni di Bergamo per l’ospedale da campo

L'ospedale da campo allestito selezionato tra i quatto migliori progetti italiani nell’ambito del Premio promosso da Joint Commission Italian Network

Per l’allestimento dell’ospedale da campo finalizzato al ricovero e all’assistenza dei pazienti Covid-19 al polo fieristico di Bergamo, e successiva riconversione in struttura polifunzionale, l’ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo è stata premiata tra 40 enti sanitari di tutta Italia, insieme alle realtà sanitarie di Reggio Emilia, Trento e Ancona, con il Premio Qualità 2020 – Speciale Covid, di Joint Commission Italian Network (leggi qui)

Il riconoscimento è andato ai migliori progetti di miglioramento della performance clinica, organizzativa e di riduzione del rischio legati alla gestione dell’emergenza Coronavirus. Un gruppo di esperti in sistemi sanitari ha effettuato una valutazione tra i progetti inviati da tutta Italia, indicandone quattro come più meritevoli, sotto il profilo dell’innovazione, della replicabilità e dei risultati conseguiti.

L’ASST Papa Giovanni è stata premiata per l’ospedale in Fiera perché “l’intervento ha consentito la cura di 120 pazienti ed è stato riconvertito per altre attività resesi necessarie durante l’evoluzione della pandemia e la ripresa delle attività economiche e scolastiche. ASST e ATS hanno collaborato per verificare l’idoneità della Fiera quale struttura polifunzionale e per la sua rapida riconversione. La sostenibilità del progetto, anche dopo la fase emergenziale, è stata garantita da una ridistribuzione della forza lavoro medica, infermieristica, tecnica e dall’impegno di tutti per far fronte ad una situazione nuova. Elemento caratteristico del presidio è la struttura modulare, che si è rivelata fondamentale per una celere modifica delle attività svolgibili al suo interno. In massimo 48 h si possono approntare quelle modifiche necessarie per ottenere nuovamente unità di terapia intensiva, sub intensiva e di degenza e rimodularlo quindi in ospedale da campo in caso di riacutizzazione dell’emergenza pandemica”.

“La Fiera – si sottolinea – ha avuto un grande impatto mediatico per il popolo bergamasco, che si è prodigato per far sentire il suo sostegno al Papa Giovanni sia a livello emotivo sia in concreto, con oltre 120 tecnici/artigiani che volontari hanno partecipato alla sua realizzazione. Rispetto ad altri Ospedali da campo aperti in Regione la Fiera è ancora attiva quale struttura polifunzionale e, in caso di un’ulteriore maxi emergenza, è rapidamente convertibile in struttura di ricovero completa”.

“Il principale risultato che emerge a distanza di mesi dall’inizio del progetto è che è stata realizzata una importante opera in grado di accogliere nel momento dell’esigenza fino a 142 pazienti ma che ha il pregio di aver potuto essere in seguito ripensata, grazie ad una positiva progettazione iniziale, e divenire una struttura polifunzionale che ha consentito il dirottamento di flussi importanti di pazienti dall’Ospedale alla struttura stessa anche in fase postemergenziale”.

Il Premio Qualità 2020 è stato indetto per la prima volta nel 2013 con l’obiettivo di contribuire alla diffusione, tra gli attori del sistema sanitario italiano, di una cultura del miglioramento continuo della qualità. Il concorso di quest’anno “Speciale Covid” ha avuto lo scopo di rendere espliciti gli sforzi eccezionali fatti dalle strutture sanitarie nel periodo di Pandemia. Hanno partecipato organizzazioni sanitarie che durante i primi mesi dell’emergenza Coronavirus hanno sviluppato progetti di miglioramento della qualità legati alla gestione della crisi.

leggi anche
  • Bergamo
    “Lavoratori in prima linea”: l’ospedale Papa Giovanni selezionato da Bloomberg 50
    medici ospedale papa giovanni
  • L'intervista
    Il presepe di Alessandro è l’ospedale in Fiera: “Dedicato a medici e volontari”
    Il presepe di Alessandro per l'ospedale in Fiera
  • A stezzano
    Uno striscione per Rudy, infermiere all’ospedale in Fiera
    striscione infermiere stezzano ok
  • La decisione
    Si amplia l’ospedale in Fiera: da lunedì anche 30 posti per pazienti Covid ordinari
    ospedale in fiera
  • Lunedì pomeriggio
    Riaperto l’ospedale alla Fiera di Bergamo: l’arrivo dei primi pazienti Covid
    ambulanza croce verde albino
  • Emergenza covid
    Atteso lunedì il primo paziente in Fiera: al lavoro 48 medici e almeno 96 infermieri
    pronto a riaprire l'ospedale da campo alla Fiera
  • Bergamo
    La risonanza magnetica come un viaggio spaziale per i bambini al Papa Giovanni
    risonanza bambini papa giovanni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it