• Abbonati
Appuntamenti

Da Radio GAMeC alle storie di Santa Lucia: gli eventi online del week-end

Ecco alcuni spunti relativi agli appuntamenti online organizzati da realtà di Bergamo e provincia sabato 5 e domenica 6 dicembre

Con le restrizioni anti-Covid, nella provincia di Bergamo le iniziative sul territorio sono sospese, cinema, teatri e musei sono chiusi e non vi sono in programma eventi dal vivo.

Vengono promossi, però, spettacoli e iniziative online: la partecipazione in presenza sicuramente è un’altra cosa, ma in questo periodo la tecnologia può aiutarci a fruire di queste opportunità in una modalità alternativa.

Anzichè proporre i nostri articoli relativi agli eventi del week-end in città e in provincia, raccogliamo alcuni spunti relativi agli appuntamenti online organizzati da realtà di Bergamo e provincia sabato 5 e domenica 6 dicembre.

Sabato 5 dicembre appuntamento a Crespi d’Adda andrà in onda l’ottava puntata di Radio GAMeC PopUp, dedicata ai diritti e al lavoro.
Aprirà la puntata l’avvocatessa specializzata in diritto antidiscriminatorio e attivista Cathy La Torre, che affronterà i temi legati all’inclusione, all’integrazione e ai diritti civili e sociali anche attraverso la presentazione del suo ultimo libro Nessuna causa è persa. Dietro ogni diritto c’è una battaglia, edito da Mondadori.
Secondo ospite lo scrittore Edoardo Nesi, la cui ultima pubblicazione Economia sentimentale, edita da La nave di Teseo, affronta i mutamenti dell’economia in epoca di pandemia e gli effetti che hanno sulla vita delle persone.
Interverrà anche Giorgio Ravasio, Presidente di Associazione Culturale Crespi d’Adda, che racconterà al pubblico la straordinaria storia del Villaggio Crespi d’Adda, Patrimonio Unesco.
Radio GAMeC PopUp è l’evoluzione di Radio GAMeC, il progetto nato durante l’emergenza sanitaria sui canali social della Galleria e riconosciuto dall’UNESCO come una delle migliori iniziative museali al mondo nate durante il lockdown.
Grazie alla collaborazione con PopUp e Radio Popolare, ogni sabato dalle 14.30 alle 16.00 in diretta sulle frequenze FM di Radio Popolare, Alberto Nigro e Andrea Frateff-Gianni – storici conduttori di Pop Up Live – danno vita a una trasmissione itinerante con uno studio mobile a bordo di un camper che attraversa i luoghi simbolodi Bergamo e della sua provincia.
In un’ora e mezza di trasmissione tra musica e parole, i conduttori, grazie all’intervento di numerosi ospiti, entrano in contatto con gli abitanti del territorio bergamasco, gettando ponti culturali con altre comunità in Italia e nel resto del mondo.
Tutti gli appuntamenti saranno in diretta streaming sul sito web di Radio Popolare e disponibili successivamente in podcast sul sito di Radio Popolare e su quello della GAMeC.
Da ogni puntata sarà inoltre ricavato un breve radio documentario che potrà essere riascoltato all’interno delle sale del museo dedicate alla mostra Ti Bergamo – Una comunità. Radio GAMeC PopUp permetterà così ai visitatori dell’esposizione di spalancare virtualmente all’interno della Galleria una serie di finestre “pop up” su Bergamo e sul mondo.

Sabato 5 dicembre alle 17 GianMaria Labaa, Istituto Italiano dei Castelli, chiude gli incontri di “PanoramaMura conferenze“. L’intervento, dal titolo “Bergamo: peculiarità e problemi di una fortezza di monte” è introdotto da Monica Resmini (Museo delle storie di Bergamo) La conferenza ssarà visibile alla pagina Facebook del Museo delle storie e disponibili, dalla settimana successiva, sulla pagina Youtube.

Prenderà il via domenica 6 dicembre il progetto “ON AIR – Sulle frequenze di Santa Lucia“, realizzato da Teatro Caverna.
Il progetto prevede 8 puntate radiofoniche sulle tradizioni di Santa Lucia, a Bergamo, in Italia e nel mondo. Si attraverserà, oltre al territorio bergamasco, Gubbio, Verona, Venezia, Siracusa, Parma, fino ad arrivare in Scandinavia e Sud America.

La prima puntata sarà domenica 6 dicembre, alle 17,30, da ascoltare in podcast sul sito di Teatro Caverna.

Tutti potranno ascoltare n’opera radiofonica in 8 puntate (una ogni due giorni, sempre alle 17) che racconta la storia di una delle tradizioni più amate nel mondo, da Bergamo a Buenos Aires, passando per Siracusa, Verona, la Svezia…

OFF-LINE…

Sabato mattina, dalle 8.30 alle 13.00, sul Sentierone ci sarà il Mercato della Terra. I cittadini potranno fare la loro spesa sana, di qualità e con prodotti km 0. Il Mercato della Terra non è solo luogo di spesa, ma anche e soprattutto luogo di incontro, di scambio e di tradizioni tramandate. Uno dei valori aggiunti particolarmente cari agli avventori del mercato Slow Food è infatti la possibilità di dialogare con chi quel prodotto lo coltiva o lo trasforma lavorando spesso all’aria aperta con passione e dedizione.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
leggi anche
Lorenzo Giusti gamec (foto Paolo Biava)
Accoglienza e integrazione
La Gamec per i rifugiati, il riconoscimento dalle Nazioni Unite
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI