Componi la tua scatola di Natale da donare a chi è in difficoltà - BergamoNews
La bella iniziativa

Componi la tua scatola di Natale da donare a chi è in difficoltà

Un progetto di solidarietà tra Bergamo e la provincia. Un’iniziativa sposata da Bergamonews: le promotrici cercano nuove reti di distribuzione che aiutino nella consegna soprattutto per bambini

Mai come quest’anno Natale è importante per ognuno di noi: abbiamo tutti un disperato bisogno del suo calore e della sua magia.

Le restrizioni per le feste confermate dall’ultimo Dpcm spiegato dal premier Conte nella serata di giovedì 3 dicembre, hanno gettato nuove ombre sul periodo in cui tutto il mondo si ferma e si dedica agli affetti senza distanze, impegni e scadenze. Un privilegio che, forse,  stiamo riscoprendo proprio ora che questo grande dono ci viene negato.

E il pensiero va, in particolare, a chi nel Natale eccezionale di quest’anno doloroso, si troverà da solo, insieme ai suoi fantasmi che pongono le loro radici nelle difficoltà nate da una pandemia che ci ha messo tutti in ginocchio.

É proprio a loro, ai cittadini di Bergamo e provincia più in difficoltà, che è dedicato il progetto Scatole di Natale Bergamo e Scatole di Natale Valseriana che sta sempre più conquistando il pubblico grazie alla loro pagina Facebook.

Un progetto di solidarietà, nato con l’idea di far sentire un po’ di vicinanza a chi ne ha più bisogno in questo difficile periodo.

“L’iniziativa nasce poche settimane fa dall’esempio di Scatole di Natale Milano, volevo aderire e nei commenti ho visto che c’era già qualcun altro di Bergamo che era interessato e da lì è nato tutto”, racconta Angelica che, insieme a Francesca, Erika e Chiara, tutte ragazze di Bergamo e provincia, hanno dato vita alla versione made in Bergamo delle Scatole di Natale.

Insieme a loro, anche Francesca che si occupa, invece, del territorio della Val Seriana, con scatole più dedicate alle famiglie in difficoltà.

Un’idea tutta al femminile nata per cercare di creare relazioni e arrivare anche alle persone più escluse in un periodo che, se è difficile per molti, per qualcuno lo è di più. Per questo saranno distribuite senza un criterio di territorialità, ma solo sulla base delle esigenze individuate da: Mensa dei Poveri, Patronato San Vincenzo, rete di Superbergamo, Centri di Primo Ascolto e Coinvolgimento. Un’iniziativa subito sposata da Bergamonews.

“Il riscontro è davvero ottimo: stiamo ricevendo un altissimo interesse e quello che ci commuove di più è che chi partecipa all’iniziativa ci ringrazia di avere organizzato un progetto che è in grado di aiutare tante persone. Siamo però alla ricerca di nuove reti di distribuzione che ci aiutino nella consegna, in particolare delle realtà che operano con l’infanzia perché sono tante le richieste di far delle scatole dedicate ai più piccoli. Invitiamo, quindi, chi fosse interessato, a contattarci”, conclude Angelica.

Per aderire è facile: è necessario prendere una scatola, riempirla di una cosa calda, una cosa golosa, un biglietto gentile, un prodotto di bellezza e tutto quello che vuoi in aggiunta, impacchettarla e portarla ad un centro di raccolta.

Qui tutti i centri di raccolta presenti in quasi tutta la provincia di Bergamo: in città al MAITE – Bergamo Social Club, Vicolo Sant’Agata, 6 (città alta); alla Farmacia Celadina, Via Celadina, 1, alla Libreria Palomar, Via Angelo Maj, 10/, e al Condominio Solidale Mater, Via della Clementina, 34

Il tuo gesto renderà felice un Natale che ha tanto bisogno di aiuto.

leggi anche
  • Dal comune di bergamo
    Buoni spesa, da oggi nuovamente attivi per i cittadini in difficoltà
  • Solidarietà
    Santa Lucia, una box made in Bergamo per i cittadini in difficoltà
  • I contributi
    Addizionale Irpef, dal Comune di Bergamo 200 mila euro alle famiglie in difficoltà
  • In città alta
    Hunziker, Trussardi e il mercato vintage per i bergamaschi in difficoltà post Covid
  • Regole e requisiti
    Emergenza Covid, dal Comune di Bergamo 500mila euro per le famiglie in difficoltà
  • Olimpiadi del cuore
    A Bergamo donati 15mila euro e 25mila mascherine per le famiglie in difficoltà
  • Post covid
    Dal Comune di Bergamo, aiuti alle famiglie per pagare l’affitto
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it