BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rapine nella Bassa ai danni di ragazzi minacciati con coltello e pistola: arrestato 17enne

Insieme a un coetaneo e a un ventenne già fermato, è ritenuto autore di tre rapine a mano armata a minorenni

Mercoledì pomeriggio, i carabinieri del Comando compagnia di Treviglio, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare (emessa dal Tribunale per i minorenni di Brescia) a carico di un 17enne di origine senegalese della Bassa Bergamamsca che, con altri due connazionali, di cui uno già arrestato a fine settembre, si erano resi autori di diverse rapine a coetanei frequentatori del Luna Park stagionale di Brembate, nei mesi di luglio e agosto.

Il 29 settembre scorso era già stata eseguita l’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un giovane di 20 anni di Brembate, anche lui origine senegalese, a conclusione delle indagini condotte dalla compagnia di Treviglio e della stazione di Osio Sotto su una serie di rapine compiute tra i mesi di luglio e agosto nei parchi pubblici dei comuni di Osio Sotto e Sopra che avevano come vittime minori minacciati di morte con pistola e coltello.

Il ventenne  e il diciassettenne (oltre a un altro ragazzo di 17 anni, irreperibile) sono ritenuti autori della rapina a mano armata di 155 euro a due giovani di Boltiere commessa nel parco di Osio Sotto il 16 luglio 2020; di un’altra rapina nel parco di Osio Sopra il 9 agosto nei confronti di un ragazzino 14enne proveniente da Dalmine, fermato mentre tornava a casa in bicicletta e minacciato di morte con una pistola, per asportargli un telefono cellulare e una banconota da 10 euro; di una terza rapina, avvenuta il 13 agosto in un altro parco di Osio Sopra, ai danni di tre minorenni del posto, costretti sotto la minaccia di una pistola a seguire i rapinatori in una stradina buia ed appartata per consegnare i pochi euro che avevano in tasca.

Il diciassettenne arrestato è ora in una comunità dove rimarrà a disposizione dei magistrati per l’interrogatorio di garanzia.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.