Da Bergamo on line un corso di formazione meccatronico per docenti di tutta Italia - BergamoNews
Per istituti tecnici

Da Bergamo on line un corso di formazione meccatronico per docenti di tutta Italia

Il corso on line ha l’obiettivo di far conoscere agli insegnanti le basi delle tecnologie meccatroniche e le loro applicazioni industriali sugli impianti produttivi, attraverso lezioni teoriche seguite da sessioni più applicative, queste ultime trasmesse in diretta dal laboratorio territoriale SMILE al Kilometro Rosso Innovation Disctrict.

Bergamo diventa il riferimento nazionale per l’aggiornamento dei docenti nell’ambito della meccatronica. Grazie a Confindustria Bergamo, AIdAM, Associazione Italiana di Automazione e Meccatronica, e alla rete nazionale M2A composta dagli Istituti Secondari di II grado a indirizzo meccanica, meccatronica e automazione – con capofila l’ITIS Paleocapa di Bergamo – ha infatti preso il via l’innovativo percorso di formazione su “La meccatronica per l’automazione industriale degli impianti produttivi”.

Il corso on line ha l’obiettivo di far conoscere agli insegnanti le basi delle tecnologie meccatroniche e le loro applicazioni industriali sugli impianti produttivi, attraverso lezioni teoriche seguite da sessioni più applicative, queste ultime trasmesse in diretta dal laboratorio territoriale SMILE al Kilometro Rosso Innovation Disctrict. L’intento è quello di aggiornarli sugli ultimi avanzamenti tecnologici, a supporto della loro attività formativa in classe. Oltre 140 i docenti partecipanti da tutta Italia, con più di 50 adesioni dalla provincia di Bergamo

Le lezioni sono tenute da esperti di dieci aziende – ABB, Balluff, Camozzi, Cosberg, Festo, ImageS, Klain, Omron, Siemens, SMC – leader nei diversi ambiti tecnologici oggetto della formazione. Durante il percorso vengono affrontati i principi fondamentali dei sistemi meccatronici, i sensori e i PLC, gli attuatori pneumatici ed elettrici, le tecnologie dei sistemi di visione e della robotica, le tipologie di impianti industriali. Un modulo finale sarà dedicato a Industria 4.0 e alle fabbriche intelligenti.

L’intero percorso, che ha ricevuto il patrocinio di Federmeccanica e si sviluppa sotto l’egida del MIUR, ha una durata di 24 ore, con appuntamenti pomeridiani dalle 16 alle 18, che hanno preso avvio il 27 novembre e si concluderanno il 19 febbraio 2021. Il prossimo incontro è in programma venerdì 4 dicembre, mentre i 2 appuntamenti successivi si svolgeranno il 15 e il 18 dicembre.

È ancora possibile partecipare, iscrivendosi anche a singoli moduli formativi al seguente indirizzo https://bit.ly/CorsoDocentiMeccatronica

“Confindustria Bergamo – sottolinea Cristina Bombassei, vicepresidente education di Confindustria Bergamo – ha creduto e sostenuto l’iniziativa perché ritiene che, in un contesto tecnologico in rapida evoluzione, la formazione dei docenti sia un fattore strategico: da un lato si favorisce il loro aggiornamento rispetto agli strumenti e applicazioni presenti nelle aziende, dall’altro diventano essi stessi promotori di progetti innovativi che coinvolgano i ragazzi”.

Michele Viscardi, presidente di AIdAM, pone l’accento “sull’importanza di fare formazione su argomenti di estrema attualità per le imprese e in particolare per le aziende che AIDAM rappresenta. Quando sentiamo dire che la scuola non è in grado di formare i tecnici del futuro, dobbiamo chiederci se forse non siamo noi imprenditori a non dare opportunità e a non metterci in gioco nel portare le nostre competenze al servizio della scuola”.

Imerio Chiappa, capofila della Rete M2A e Dirigente dell’ITIS Paleocapa, esprime “soddisfazione per un percorso complesso che, grazie alla collaborazione creatasi tra la rete nazionale M2A, AIdAM e Confindustria Bergamo, offre ai docenti degli Istituti Secondari di II grado l’opportunità di una formazione di altissima qualità sui temi della meccatronica e dell’automazione. Questa sinergia strategica e innovativa tra il mondo della scuola e il tessuto industriale porta nuova linfa ai percorsi scolastici dei nostri studenti”.

leggi anche
  • Il dibattito
    Patrimoniale no, sì invece a un contributo di solidarietà Covid
    solidarietà - patrimoniale cuore  Tim Marshall on Unsplash
  • La novità
    EFI Reggiani integra l’assistenza da remoto con realtà aumentata
    EFI Reggiani integra l’assistenza da remoto con realtà aumentata
  • Regole per le feste
    In attesa del Dpcm 3 dicembre varato lo stop agli spostamenti tra Comuni il 25 e 26
    pranzo natale
  • L'iniziativa
    “Bergamo Mola Mia”: c’è una pallina di Natale dedicata ai bergamaschi
    Mola mia
  • Lorenzo giusti
    Gamec museo simbolo nell’era Covid: “A vincere è il rapporto con la comunità”
    Giusti Gamec Giornale dell'Arte
  • L’intervista
    Nell’ultima settimana solo un ricovero in terapia intensiva a Seriate: “Ma temo le feste di Natale”
    ospedale bolognini keim
  • Espansione all'estero
    Internazionalizzazione, Cassa Centrale con Warrant Hub e Co.Mark a sostegno delle imprese italiane
    Internazionalizzazione aziende
  • L'operazione
    Etichettificio Lgl fa shopping e acquista Prisma
    etichette
  • Grassobbio
    Covid, Lovable dona 6 mila capi di biancheria alla Caritas di Bergamo
    Generico dicembre 2020
  • Val brembana
    Sanpellegrino annuncia un investimento di oltre 50 milioni
    san pellegrino
  • Si dice che...
    Victor Massiah tra i papabili alla guida di Unicredit
    Victor Massiah, consigliere delegato di Ubi Banca
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it