BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Come farsi avvolgere dall’atmosfera inglese? I nostri consigli letterari

Che sia un giallo di Agatha Christie o un romanzo di Shakespeare poco importa, verrete certamente avvolti da un’atmosfera unica

Il Natale si avvicina e i primi alberi illuminano le case.

Un po’ presto? Forse sì, ma non troppo, infatti anche la prima neve ha già iniziato a imbiancare le strade.

È sicuramente un Natale particolare, senza luci nel centro, senza piste di pattinaggio e senza vin brulé nelle case di montagna.

I pranzi sono intimi e i regali vengono acquistati o su internet o nel negozietto sotto casa.

Questo non è, però, sinonimo di brutto o di triste; è sinonimo diverso.

Quando si avvicina questo periodo, le giornate sono fredde e la nebbia avvolge tutto, come se ci si trovasse in una poesia di Carducci o in qualche bosco di Petrarca.

Personalmente questo tempo mi ricorda la campagna inglese, verde e immensa, soffocata da un cielo pesante.

Vi proporrei di rileggere la saga di Harry Potter, ma l’ho già fatto; quindi ecco dei libri inglesi (più o meno recenti) che potrebbero accompagnarvi in questo periodo.

Dieci piccoli indiani di Agatha Christie

La storia è semplice: Dieci persone vengono invitate su un’isola da un signore sconosciuto a tutti. Per vari motivi quali necessità economica, solitudine, curiosità tutti scelgono di recarsi sull’isola. Una volta arrivati, però, la visita si rivela, fin da subito, un countdown verso morte. Non è un banale horror, ma un particolareggiato lavoro psicologico, un connubio tra thriller e giallo.

FrankensteinMary Shelley

Scritto durante una bufera di neve in Svizzera, la Shelley ha prodotto uno dei maggior capolavori della letteratura inglese che ondeggia preciso tra la fantascienza e la freddezza umana. Il protagonista è un uomo, ma non uno qualunque. Frankenstein è stato creato in laboratorio, assemblando organi e parti del corpo di cadaveri, ma, al contrario di tutte le aspettative, non è solo un mucchio di carne e nervi, ha anche dei sentimenti e un cervello.

Dottor Jekyll e Mr HydeLouis Stevenson

Cos’è il bene? Cos’è il male? Tu chi sei? Come ti definiresti? Probabilmente sei entrambi. Probabilmente sei buono, una persona qualunque con le proprie ambizioni e i propri sogni e aspettative dalla vita, come dottor Jekyll. Saresti capace delle azioni peggiori? Di freddare un uomo innocente? Mr Hyde ci riuscirebbe. Leggete e scoprirete un incredibile colpo di scena!

Infine, l’unico ed il migliore di tutti i tempi: William Shakespeare.

Che sia una commedia o un dramma poco importa, tutto quello che ha scritto è un pezzo di paradiso e deve essere trattato come tale.

Benché “Sogno di una notte di mezza estate” sia spettacolare, non è adatto alla stagione, ma ‘‘Romeo è Giulietta”, ”Il mercante veneziano’‘, ”Macbeth” o ”Le allegre comari di Windsor” sono dei veri e propri ever-green adattabili ad ogni stagione.

Ecco quindi i miei consigli in previsione del Natale. Vi sentirete avvolti dall’atmosfera inglese in un attimo!

Ps. Se siete degli inguaribili romantici date un’occhiata anche a Jane Austen e alle sorelle Brontë… batticuore assicurato!

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.