Inchiesta Covid a Bergamo, Giulio Terzi: "L'immunità Oms può essere contestata" - BergamoNews
Ex ministro degli esteri

Inchiesta Covid a Bergamo, Giulio Terzi: “L’immunità Oms può essere contestata”

"L'Organizzazione mondiale della sanità - afferma Giulio Terzi di Sant'Agata - ha delle gravi responsabilità verso i Paesi che ne fanno parte per via della gestione della pandemia almeno nei primi cinque o sei mesi, che è stata dettata dall'influenza della Cina, interessata a nascondere le sue responsabilità"

La Procura di Bergamo che sta indagando per “epidemia colposa” nelle gestione dell’emergenza Covid aveva convocato, come persone informate sui fatti, i ricercatori dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. I ricercatori non si sono presentati davanti ai pubblici ministeri della Procura di Bergamo invocando l’immunità diplomatica.

“Le organizzazioni delle Nazioni Unite, quando agiscono nell’ambito delle proprie funzioni, godono di immunità diplomatica negli Stati aderenti”.

Lo ha spiegato all’Agi l’ambasciatore Giulio Terzi di Sant’Agata, già ministro degli Esteri, commentando la polemica legata all’immunità diplomatica avanzata dai funzionari dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) chiamati a rispondere agli inquirenti della Procura di Bergamo, che indagano per epidemia colposa nella gestione della pandemia.

“L’immunità – sottolinea Terzi – può essere totale o funzionale, ma in generale non significa mai impunità: l’immunità può essere discussa in caso di comportamenti lesivi dei diritti altrui”.

“Lo status speciale – spiega l’ambasciatore, anche presidente del think tank Comitato globale per lo Stato di diritto – copre i funzionari con immunità diplomatica, ma l’accertamento della riconducibilità di quello che fanno all’esercizio delle loro funzioni può essere oggetto di contestazione, nelle sedi della giustizia internazionale e in sede politica, nelle assemblee dell’organizzazione stessa”.

“L’Oms – conclude Terzi – ha delle gravi responsabilità verso i Paesi che ne fanno parte per via della gestione della pandemia almeno nei primi cinque o sei mesi, che è stata dettata dall’influenza della Cina, interessata a nascondere le sue responsabilità”.

leggi anche
  • Il resoconto
    Sanificazione anti-Covid in omaggio, Vp Cleaning: “Ottimi risultati dalla nostra campagna”
    Vp Cleaning
  • Primo paese la mondo
    Dalla prossima settimana in Inghilterra parte la campagna vaccinazione col Pfizer-BioNTech
    vaccino pfizer
  • Coronavirus
    Lombardia, importante calo delle terapie intensive (-30): a Bergamo 129 nuovi positivi
    Dati
  • Il piano
    Covid, Speranza: “Da gennaio prime dosi di vaccino, sarà gratis per tutti”
    Speranza Getty
  • Il caso
    Iran, Giulio Terzi: “Zarif al Forum Med, occasione d’oro per lo scambio di prigionieri”
    terzi sant'Agata
  • L'intervento
    Sventato attacco terroristico iraniano a Villepinte, Giulio Terzi: “Vergogna”
    Giulio Terzi di Sant'Agata - Foto profilo Facebook
  • Bergamo
    Inchiesta Covid e piano pandemico, l’epidemiologo Merler 5 ore in Procura
    carabinieri procura nostra
  • L'inchiesta
    Di Maio invita l’Oms: i ricercatori parlino con la Procura di Bergamo
    carabinieri procura nostra
  • L'intervento
    “Il virus del Covid, arma perfetta della Cina contro il Tibet”
    tibet
  • L'inchiesta
    Covid, il ricercatore dell’Oms Zambon sentito per ore dai pm di Bergamo
    carabinieri procura nostra
  • A presadiretta
    Il direttore dell’ospedale di Alzano: “Quel 23 febbraio dovevamo chiudere”
    Pronto soccorso alzano
  • Bergamo
    Inchiesta Covid, “agli atti nessun ordine scritto sulla riapertura Alzano”
    Pronto soccorso alzano
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it