Dalla prossima settimana in Inghilterra parte la campagna vaccinazione col Pfizer-BioNTech - BergamoNews
Primo paese la mondo

Dalla prossima settimana in Inghilterra parte la campagna vaccinazione col Pfizer-BioNTech

Una notizia che un po’ sorprende: l’agenzia indipendente per la regolamentazione dei farmaci del Regno Unito (Mhra) ha autorizzato l’impiego del vaccino prodotto da Pfizer-BioNTech contro il coronavirus. Il via libera arriva “dopo mesi di rigorosi test clinici e un’analisi approfondita dei dati da parte di esperti dell’Mhra, che hanno concluso che il vaccino ha soddisfatto i suoi rigorosi standard di sicurezza, qualità ed efficacia”.

Dichiara il ministro della Sanità britannico, Matt Hancock: “L’Nhs, il sistema sanitario nazionale, è pronto e che la campagna di vaccinazione comincerà dalla prossima settimana. Il Regno Unito diventa così il primo Paese al mondo ad approvare il vaccino della Pfizer-BioNTech per un uso diffuso”.

leggi anche
  • Anti covid
    Un’altra buona notizia: vaccino americano di Moderna efficace al 94,5%
    Vaccino
  • L'intervista
    Tiziano Barbui: “Vaccino anti Covid: l’importanza, i tempi, l’efficacia”
    Barbui vaccino
  • Negli usa a novembre?
    La notizia più attesa: vaccino Pfizer efficace al 90%
    vaccino covid
  • Report settimanale
    L’annuncio del vaccino mentre si riempiono le terapie intensive. Positivi: Bergamo sotto la media
    vaccino pfizer
  • Ex ministro degli esteri
    Inchiesta Covid a Bergamo, Giulio Terzi: “L’immunità Oms può essere contestata”
    Giulio Terzi di Sant'Agata
  • L'intervista
    Vaccino Covid, Roberta Villa: “Bisogna verificare se bloccherà la diffusione del virus”
    coronavirus Roberta Villa
  • La testimonianza
    “Bloccata a Londra all’improvviso, mai un Natale lontano da casa”
    heathrow aeroporto londra ok
  • L'intervista
    Vaccino Covid, Marinoni: “Medici di famiglia fondamentali, ecco come organizzarsi”
    vaccino covid marinoni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it