BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Seriate, blitz contro lo spaccio: nei guai anche un pusher minorenne

Operazione congiunta di interforze tra la Tenenza dei Carabinieri di Seriate e la Polizia locale

Continua il contrasto allo spaccio delle sostanze stupefacenti sul territorio. Venerdì sera, nella zona centrale di Seriate, è scattata una nuova operazione congiunta di interforze tra la Tenenza dei Carabinieri di Seriate e la Polizia locale. In continuità con quella dei giorni scorsi, ha coinvolto i nuclei di polizia giudiziaria e le pattuglie di pronto intervento.

Dopo rapide indagini, è stato individuato e fermato da agenti in borghese un giovane tunisino di 17 anni, irregolare e senza fissa dimora, in sella a una bicicletta. Nonostante il tentativo di fuga e la resistenza, è stato bloccato in sicurezza e portato al Comando di Polizia locale.

Vano il tentativo di disfarsi della droga, nascosta in un pacchetto di sigarette: al tunisino sono state trovate addosso 5 dosi di cocaina e una di hashish, tutte già confezionate e pronte per lo spaccio, nonché la somma di 430 euro in banconote di piccolo taglio.

Gli agenti lo hanno identificato e deferito all’autorità giudiziaria per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.

Oltre allo spacciatore, nella stessa sera è stato controllato anche un cittadino italiano, che risiede a Bergamo. L’uomo possedeva una dose di cocaina dichiarata per uso personale. Per lui è scattato l’immediato ritiro della patente di guida per un mese e la segnalazione alla Prefettura di Bergamo, nonché la sanzione di 400 euro per il mancato rispetto delle norme anti Covid-19 riguardanti lo spostamento tra comuni.

Soddisfazione da parte del sindaco Cristian Vezzoli: «Continua con risultati positivi la collaborazione tra i Carabinieri e la Polizia locale di Seriate per mantenere alta l’attenzione verso la sicurezza dei cittadini e il presidio del territorio, con un costante lavoro di indagini e appostamenti, spesso frutto di segnalazioni dei seriatesi. L’auspicio è continuare su questa via per garantire una migliore vivibilità della città».

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.