BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Malgioglio al Grande Fratello Vip, Otello o Fiore del deserto? La tv del 30 novembre

Ecco il palinsesto delle reti televisive per la prima serata di lunedì 30 novembre

Per la prima serata in tv, lunedì 30 novembre su RaiUno alle 21.25 andrà in onda la fiction “Vite in fuga”. Verranno proposti due episodi dal titolo “Giugno” e “Gabriele”. Nel primo, Casiraghi procura a Claudio un nuovo lavoro come guardia giurata per un’azienda di portavalori. I coniugi Caruana hanno trovato un nuovo equilibrio: si illudono che sia possibile chiudere col passato, ma una lettera ricattatoria arriva a rompere quella serenità. Qualcuno ha scoperto le loro vere identità.
Nel secondo, l’indagine dell’ispettrice Serravalle giunge ad una svolta importante quando scopre che Gloria Santini, l’amante di Claudio Caruana, dopo aver ricevuto una grossa somma di denaro, non è mai salita su un volo per il Brasile che aveva prenotato e sembra essere sparita nel nulla. Nel frattempo Ilaria teme che la persona che li sta ricattando possa essere Gabriele e lo affronta.

Su RaiTre alle 21.20 ci sarà una nuova puntata di “Report”, il programma d’inchieste condotto da Sigfrido Ranucci.
Si parte con il reportage “Allacciate le cinture” di Danilo Procaccianti. Un comunicati Rai spiega: “In questo periodo si parla tanto di Alitalia perché il governo Conte ha deciso di stanziare 3 miliardi di euro per salvarla, che si aggiungono ai tanti soldi pubblici messi in campo in quello che sembra un pozzo senza fondo. E quando è toccato ai privati? L’ultima avventura è stata quella con gli Emirati di Etihad, una partnership fortemente sponsorizzata dall’allora premier Matteo Renzi. Come è finita? Molto male. Dopo due anni e mezzo hanno portato i libri in tribunale. Ma il rapporto degli Emirati con l’Italia in epoca Renzi non si esaurisce con Alitalia: Report mostrerà tutti i documenti sul famoso Air Force Renzi, l’aereo di Stato voluto dall’ex premier. Si era siglato un accordo, sempre con Etihad, di svariati milioni di euro per un aereo che valeva pochissimo ed era fuori produzione dal 2011. Inoltre, l’inchiesta racconterà la vicenda di Piaggio Aerospace, l’azienda aeronautica del settore sicurezza e difesa anch’essa entrata in possesso degli Emirati Arabi in epoca renziana. E poi c’è un drone militare in sperimentazione, precipitato misteriosamente”.
Si proseguirà con l’inchiesta “Il parafulmine” di Giulio Valesini e Cataldo Ciccolella. Un comunicato Rai specifica: “Si parla del documento dell’Oms che denunciava come il piano pandemico italiano fosse del 2006, come scoperto da Report. Poche ore dopo la sua pubblicazione viene però rimosso. Secondo le stime del Generale Lunelli, esperto di difesa batteriologica, un piano aggiornato avrebbe salvato diecimila vite. Report tornerà a raccontare con documenti esclusivi cosa è successo davvero nelle stanze dell’Oms e perché il rapporto scomparso sia una bomba mediatica, tra incidenti diplomatici, cattivo uso di fondi della cooperazione, immunità diplomatica usata da scudo contro le convocazioni della procura di Bergamo e una curiosa comunione di intenti tra i pezzi grossi dell’Oms e il nostro ministero della Salute”.
Infine, l’inchiesta “Mission Impossible?” di Adele Grossi affronta il tema della seconda ondata. Un comunicato Rai anticipa: “L’Italia avrebbe dovuto farsi trovare pronta, c’erano addirittura sul tavolo 192 milioni di euro stanziati dal Governo per potenziare i pronto soccorso e altre risorse per incrementare il numero dei medici, eppure i primi restano insufficienti e spesso inadeguati; i medici, invece, sono pochi, o meglio sono pochi gli specialisti, soprattutto nel ramo emergenza-urgenza. È così che ospedali e Asl, già da prima dell’emergenza sanitaria, hanno delegato il compito di reclutare personale alle cooperative private che inviano medici negli ospedali italiani, spesso neolaureati e privi di esperienza”.

Spazio all’attualità e alla politica su Rete4 alle 21.25 con “Quarta repubblica”, condotto da Nicola Porro.

Su Canale5 alle 21.30 l’appuntamento è con il “Grande Fratello Vip”, condotto da Alfonso Signorini. Nella casa non mancano le sorprese ma nemmeno i colpi di scena: in 7 al televoto e stasera entrerà dalla porta rossa Cristiano Malgioglio.

Per chi preferisse vedere un film, su RaiDue alle 21.20 c’è “Boston – Caccia all’uomo”; su Italia1 alle 21.15 “Oblivion”; su La5 alle 21.25 “Rosamunde Pilcher – Una storia complicata”; su Iris alle 21.10 “Fiore del deserto”; e su Italia2 alle 21.25 “Warm bodies”.

Su Rai4 alle 21.20 l’appuntamento è con la serie “Il Trono di spade”. Dopo la devastante battaglia di Approdo del Re, Daenerys tiene un discorso di ringraziamento dinanzi ai Dothraki e agli Immacolati, nomina Verme Grigio Maestro della Guerra e promette di “liberare” tutte le terre del mondo conosciuto dai vecchi tiranni. Tyrion la accusa di aver provocato migliaia di morti innocenti dopo la resa della città e getta via la spilla da Primo Cavaliere, allora Daenerys lo accusa di tradimento, anche per aver liberato il fratello Jaime, e lo fa rinchiudere in una cella, dove riceve la visita di Jon Snow. Tyrion lo convince della vera natura di Daenerys, accecata dall’ambizione e certa di essere nel giusto.

Su Rai5 alle 21.15 andrà in scena “Otello” di Giuseppe Verdi. Direttore Zubin Mehta, Orchestra, Coro e Coro voci bianche del Maggio Musicale Fiorentino. Regia tv Claudia De Toma.

Da segnalare, infine, su La7 alle 21.15 il telefilm “Grey’s anatomy”; su La7D alle 21.30 il telefilm “Little Murders by Agatha Christie”; su Mediaset Extra la diretta dalla casa del “Grande Fratello Vip”.

 

Questi sono i programmi previsti per stasera salvo variazioni dell’ultimo momento apportate dalle reti televisive.

Foto da Ufficio Stampa Rai

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.