BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gazzaniga, 140mila euro a fondo perduto per le attività economiche del territorio

Il Sindaco Mattia Merelli: “Sostenere il commercio per salvaguardare la nostra comunità ed il nostro territorio”

“Un sostegno concreto alle attività economiche del nostro comune, duramente colpite dalle chiusure dovute all’emergenza sanitaria. Come amministrazione comunale di Gazzaniga non ci limitiamo a sostenere il mondo commerciale del nostro paese fornendo assistenza e informazioni sulle misure di supporto varate da Regione Lombardia e dal Governo, ma abbiamo deciso di destinare ulteriori 140mila euro di contributi a fondo perduto da erogare alle attività del territorio. Un aiuto che si somma a quello già erogato nei mesi passati mediante l’importante riduzione della Tari. Una somma rilevante, uno sforzo necessario, perché la sopravvivenza delle nostre imprese significa il benessere di tutte le persone del nostro territorio”.

Così Mattia Merelli, Sindaco di Gazzaniga, che presenta il “Bando pubblico per l’erogazione di contributi a sostegno delle attività economiche del territorio – Emergenza Covid 19”, pubblicato dal Comune, per dare sostegno alle attività colpite dai decreti di chiusura.

“Si tratta di un aiuto in più, che può essere cumulato in base alle normative vigenti con gli altri aiuti erogati da Regione e Stato, per sostenere le attività economiche del nostro territorio – spiega il Sindaco Merelliricordiamoci infatti che un negozio di vicinato che chiude i battenti rappresenta una grave perdita per tutta la comunità. E questa vale anche per un bar, un ristorante o un’altra attività di piccole dimensioni. Non è retorica, ma un dato di fatto: nei comuni come il nostro il piccolo commercio è un punto di riferimento fondamentale e un servizio utilissimo per i cittadini, e non solo per gli anziani”.

“A beneficiare dei contributi saranno gli esercizi di vicinato, ovvero le attività di commercio al dettaglio; i pubblici esercizi come bar e ristoranti; le attività di servizi alla persona come parrucchieri, estetiste, tatuatori, lavasecco; le medie strutture di vendita al dettaglio; artigianato di servizio con apertura al pubblico; le attività ricettive a carattere imprenditoriale, le autoscuole e le agenzie di viaggi” – sottolinea il primo cittadino.

“I contributi, a seconda della tipologia di attività e quindi da quanto è stata colpita dalle misure di chiusura, andranno dai 200 ai 3.000 euro. Un’iniziativa voluta e sostenuta da tutta l’Amministrazione Comunale. Un importante lavoro è stato effettuato dal settore commercio del nostro comune per preparare in tempi brevi un bando snello e veloce e dal settore ragioneria per reperire le risorse. In questo modo cerchiamo di dare una mano a chi sta lottando per tenere aperta la propria attività” conclude Merelli.

Il bando sarà pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Gazzaniga, in homepage, nella sezione “Amministrazione Trasparente” e sull’Albo Pretorio online.

Eventuali informazioni in merito potranno essere richieste presso l’Ufficio commercio al numero 035/737021 e via e-mail a info@comune.gazzaniga.bg.it

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.