BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Col Midtjylland torna Gosens, Gasperini: “L’Atalanta non sottovaluterà nessuno”

Il tecnico alla vigilia del match coi danesi: "Daremo il massimo fino all'ultima gara di Amsterdam"

Gosens c’è ed è già una notizia positiva alla vigilia di Atalanta-Midtjylland, mentre riguardo a Gollini “speriamo sia solo una forte contusione e non menisco. Vedremo l’esito degli esami”, dice Gian Piero Gasperini. Se verrà riproposta la coppia Zapata-Muriel come in Danimarca non si sa, certo le scelte sono abbastanza obbligate mancando Miranchuk, Malinovskyi e Pasalic.

Un punto è chiaro: l’Atalanta non fa e non può fare calcoli, “ogni partita si va in campo per vincere” e sia per il tecnico che per Djimsiti non esiste un problema stanchezza, “ma solo di risultati e un po’ di fatica a fare gol”.

Sentiamo Gasperini: “Che avversario è il Midtjylland? Non ci facciamo ingannare se ha solo zero punti, è una squadra difficile da affrontare, che nel suo campionato vince, ha una mentalità vincente e ha dato filo da torcere a tutti, anche al Liverpool. Quindi sarà difficile anche per noi”. E Djimsiti: “Noi andiamo in campo sempre per vincere, che l’avversario si chiami Liverpool o Verona non cambia. Sabato abbiamo fatto anche bene nel primo tempo, poi due errori e abbiamo perso…”.

Ancora Gasperini sul campionato: “Abbiamo perso qualche punto nelle ultime partite ma la squadra ha sempre la mentalità giusta, se poi non arrivano i risultati fa parte anche del calcio. Ma non c’è mai stato un calo, i ragazzi hanno sempre affrontato tutte le partite nel modo migliore. Abbiamo perso qualche punto e qualche opportunità per la classifica ma c’è stata anche un po’ di casualità. E guardando la classifica di Champions, noi dobbiamo pensare gara per gara, a Liverpool potrebbe anche vincere l’Ajax…e si dovrà sempre giocare la qualificazione all’ultima, però intanto la cosa migliore è pensare alla sfida con i danesi”.

La condizione della squadra? “Fisicamente bene, anche sabato abbiamo fatto un’ottima gara”, continua Gasp “poi non siamo riusciti a ribaltare il risultato ma è stata un’ottima prestazione, i ragazzi stanno dando il massimo. E rispetto all’anno scorso in Europa siamo più avanti, abbiamo la certezza di giocare ancora sicuramente in Europa League a febbraio e comunque di giocarci la qualificazione in Champions. Cercheremo di dare il massimo fino all’ultima gara ad Amsterdam”.

Il problema gol? Gasperini spera sia solo di passaggio: “Adesso siamo più compatti e difendiamo meglio, nello stesso tempo però ci è mancata un po’ di brillantezza o lucidità in zona gol, tuttavia abbiamo creato molto. Abbiamo fatto fatica a fare gol, nello scorso campionato siamo arrivati quasi a cento, ora credo che sia solo una situazione momentanea. La cosa migliore, come dice il Papu, è guardare avanti e pedalare”.

D’accordo Berat Djimsiti: “Lo sappiamo, dopo l’ultima partita eravamo arrabbiati, ma guardiamo avanti. Io sono da cinque anni in Italia, da tre col mister e con questo gruppo e penso di essere cresciuto anche con le sconfitte ma soprattutto con la qualità di questa squadra. Importante l’arrivo di Romero, poi non è facile giocare tante partite ravvicinate, ma per noi non è un problema purchè non ci siano infortuni, poi tra una e l’altra partita riusciamo comunque a recuperare”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.