BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviolo, 84mila euro per le associazioni sportive: più sostegno nell’emergenza

Al contributo ordinario se ne aggiunge anche uno straordinario pensato appositamente per far fronte alle spese sostenute dall'inizio dell'emergenza pandemica.

Più informazioni su

Come ogni anno il Comune di Treviolo ha stanziato dei fondi per sostenere le associazioni sportive dilettantistiche che svolgono la loro attività sul territorio.

Ma, essendo il 2020 un anno diverso dagli altri a causa dell’emergenza sanitaria, è stato stanziato anche un contributo straordinario per aiutare le società sportive a rientrare delle perdite dovute sia agli investimenti per la riapertura post lockdown, sia alla sospensione delle attività.

L’investimento totale per l’istituzione dei due bandi è pari a 84mila euro.

Il bando è attivo dal 27 novembre fino al prossimo 9 dicembre ed è diviso in due sezioni.

La prima riguarda la richiesta del contributo ordinario e per poter presentare la domanda è necessario allegare tutta una serie di documenti così da consentire agli uffici di determinare l’importo da erogare.

La seconda sezione riguarda invece la richiesta del contributo straordinario e per ottenerlo bisogna presentare le pezze giustificative delle spese sostenute dall’inizio dell’emergenza fino al 31 ottobre scorso per l’acquisto di dispositivi e strumenti di protezione individuale per evitare il diffondersi dei contagi (mascherine, sanificanti, rilevatori della temperatura, camici, cuffie, sovrascarpe, segnaletica per il distanziamento ecc.), nonché spese per l’attività di pulizia, igienizzazione e sanificazione degli ambienti dove si svolge l’attività sportiva. È possibile inoltre presentare una stima delle spese future, con obbligo di rendicontazione al termine dell’emergenza.

Le società sportive dilettantistiche che hanno subito perdite o danni economici a causa della sospensione dell’attività, possono chiedere il contributo presentando un’autocertificazione che attesti la riduzione delle sponsorizzazioni a causa della crisi economica dovuta all’emergenza Covid; un’autocertificazione che attesti i mancati introiti dovuti all’annullamento di eventi per la raccolta fondi destinati al sostentamento dell’associazione; un’autocertificazione che attesti l’eventuale abbattimento delle rette di iscrizione per la stagione sportiva 2020/2021 o il rimborso della quota della retta di iscrizione per la stagione 2019/2020.

“Visto il periodo che stiamo vivendo, l’Amministrazione comunale si è impegnata a trovare anche quest’anno i fondi da destinare ai contributi per l’attività sportiva, aggiungendo una quota per aiutare le società dilettantistiche che hanno sostenuto spese straordinarie o hanno subito danni economici a causa dell’emergenza sanitaria – spiega l’assessore allo Sport Marta Piarulli -. L’investimento del Comune è di 84mila euro e ci auguriamo che il contributo possa ripianare anche solo in parte l’esborso e le perdite subite, considerando il prezioso servizio che le società sportive svolgono per il nostro territorio, in particolare per bambini e ragazzi”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.