BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Songavazzo si rifà il look, dal cimitero all’illuminazione: lavori per 500mila euro

Il Comune contribuirà con 50mila euro di fondi propri, mentre il restante ammontare è assicurato da contributi sovraccomunali.

Più informazioni su

Sette opere strategiche per il paese, dalla “semplice” pulizia di due pozze di abbeverata fino alla riqualificazione del cimitero e al rifacimento dell’illuminazione pubblica.

Grandi manovre in corso a Songavazzo dove è iniziata una campagna di lavori del valore di cinqucentomila euro, cinquantamila dei quali assicurati dall’amministrazione tramite fondi propri e i restanti 450mila provenienti da contributi sovraccomunali.

Come detto, il primo intervento (30mila euro) è stato già portato a termine in Valmezzana dove sono state pulite due pozze di abbeverata grazie a un contributo a fondo perduto proveniente dal Parco delle Orobie. Sempre in Valmezzana, la manutenzione straordinaria del tetto in Malga Ramellino, con l’inserimento di ottime lastre a sostituire i vecchi coppi.

A giorni, poi, verrà sistemata un’area centrale vicino all’unico negozio di alimentari del paese: “Verrà abbattuta una vecchia e pericolante abitazione, da cui ricaveremo un parcheggio con circa otto posti auto oltre che l’ingresso diretto al parco giochi centrale – spiega il sindaco Giuliano CovelliIl tutto per circa 46.500 euro, a totale carico del Bim e dello Stato”. 

Inizieranno a breve anche gli importanti lavori di riqualificazione del cimitero, per circa 100.000 euro a carico dello Stato, consistenti nell’abbattimento delle barriere architettoniche, la sistemazione del fondo, e, dopo le estumulazioni, anche il rifacimento di tutta la parte sinistra dei loculi.

A completo carico dello Stato anche i 150mila euro necessari per il rifacimento dell’illuminazione pubblica: “In questo momento – continua il sindaco – il 75% del paese è illuminato con la moderna tecnologia a led, ma a breve completeremo l’intero lavoro, con risultati molto evidenti sia dal punto di vista del risparmio che della luminosità”. 

Attesa anche la sistemazione della frana che un paio di anni fa aveva interessato la strada agro silvo pastorale di Camasone: “Il progetto era già pronto – sottolinea il primo cittadino – ma purtroppo il maltempo del mese scorso che ha allargato ulteriormente il fronte franoso, ci costringe a rivederlo, contando sul finanziamento di circa 50.000 euro in massima parte del GAL e con una nostra minima quota di compartecipazione”.

Previsto per la prossima primavera, infine, l’inizio dei lavori di allargamento della strada agro silvo pastorale “Sfessa-Torrione”, che collegherà Bossico a Songavazzo: “Si tratta di 800 metri che verranno resi percorribili con mezzi a 4 ruote, di servizio o di esbosco, di antincendio o altro – conclude Covelli -. Un intervento di circa 70.000 euro in massima parte del GAL e con una nostra quota di compartecipazione, che attendevamo da anni e siamo riusciti a concretizzare”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.