Stipendi a rischio per 50 lavoratori, alla Icar scatta lo sciopero - BergamoNews
Villa d'adda

Stipendi a rischio per 50 lavoratori, alla Icar scatta lo sciopero

“Ritardo sullo stipendio di ottobre, a rischio novembre”. Incrociano le braccia lunedì 30 novembre, per 8 ore

I 50 lavoratori della Icar Srl di Villa d’Adda scenderanno in sciopero, lunedì 30 novembre, per 8 ore, per protestare contro la grave situazione aziendale che ha già causato il ritardato pagamento di mezza mensilità di Ottobre e con l’incertezza per il prossimo futuro.

La RSU e la Femca Cisl Bergamo hanno proclamato lo stato d’agitazione finché liquidatore e azienda non daranno risposte chiare su tutti gli argomenti aperti negli scorsi incontri. In particolare riguardo alla retribuzione dei dipendenti e la continuità aziendale nel sito di Villa d’Adda.

L’azienda, specializzata nella progettazione e costruzione di condensatori, ha avviato la procedura di messa in liquidazione della società e ha dato incarico a una liquidatrice di gestire l’operazione con la prospettiva di far cessare l’attività.

“L’azienda – spiega Moreno Businaro, di Femca Cisl Bergamo – soffre una situazione di mancanza di liquidità e non è stata data garanzia del pagamento degli stipendi di novembre. È un segnale che arriva dopo quanto accaduto a ottobre, quando metà degli stipendi non sono stati pagati nei tempi regolari e il saldo è avvenuto solo dopo la proclamazione dello sciopero. La situazione è grave perché nonostante l’azienda abbia delle commesse e i suoi prodotti abbiano mercato, non genera liquidità e inoltre è molto indebitata”.

leggi anche
  • La classifica
    Déco di Urgnano tra le prime 450 aziende italiane “leader della crescita”
    decò di urgnano
  • L'operazione
    Rifiuti, Montello investe in Sicilia ed entra nel capitale di Lvs Group
    Alla Montello Spa i rifiuti di Expo
  • A valtesse
    Trafilerie Mazzoleni, cambia volto lo spazio vicino al Gewiss Stadium
    trafilerie mazzoleni
  • L'annuncio
    Domenico Bosatelli: “Lascio il timone del gruppo Gewiss a mio figlio Fabio”
    Bosatelli
  • La donazione
    Colonna con tecnologia 3D per la chirurgia pediatrica dell’Ospedale Papa Giovanni
    Maurizio Cheli e Mimma Montanelli
  • Con nuovo
    Heineken, il Partito Democratico: “Vicini ai lavoratori, Governo apra tavolo di crisi”
    Heineken di Comun Nuovo
  • La riflessione
    “Hai lo stipendio fisso? Non devi scioperare”: l’astio infinito verso i dipendenti pubblici
    Generico dicembre 2020
  • Villa d’adda
    Bandiera bianca per la Icar: in settimana istanza di fallimento
    icar di villa d'Adda
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it