Déco di Urgnano tra le prime 450 aziende italiane “leader della crescita” - BergamoNews
La classifica

Déco di Urgnano tra le prime 450 aziende italiane “leader della crescita”

Per il terzo anno consecutivo Déco si inserisce con successo tra le prime 450 aziende italiane “leader della crescita” e affermate anche a livello europeo, secondo la classifica 2021 stilata da Il Sole 24 Ore e Statista.

Déco si posiziona al 288° posto, con un tasso di crescita medio del +33,33% registrato nell’ultimo quadriennio, ed un importante incremento di dipendenti e organico, più che raddoppiati.

Dal 2010, anno di fondazione, i soci Paolo Damiani, Eugenio Lorenzo Caselli e Mattia Bambi, hanno condotto Déco fino ad un livello di leadership a livello nazionale e internazionale nel mercato dei rivestimenti per esterni ed interni. Un coronamento imprenditoriale che si basa sulla strategia vincente di essere una realtà in continua evoluzione che offre una gamma di prodotti sempre all’avanguardia per estetica, performance e sostenibilità in grado di anticipare i trend di mercato, unitamente ad un servizio di consulenza trasversale, dal primo contatto al post vendita, e una struttura flessibile in grado di proporre soluzioni su misura per progetti specifici.

“Essere nuovamente presenti tra le aziende che rappresentano il motore economico del nostro Paese e per noi motivo di orgoglio e responsabilità – dichiarano i tre soci – ci sprona a continuare a perseguire la nostra vision di mettere a disposizione di progettisti e designer prodotti innovativi, in grado di rispondere alle sempre nuove esigenze del vivere contemporaneo, nel rispetto dell’ambiente”.

Déco investe annualmente in formazione, ricerca, nuovi prodotti sempre più performanti ed ecosostenibili, impiegando materiali riciclabili al 100% nel rispetto delle normative in materia di ambiente, salute e sicurezza.

Grazie a tutto questo e ad un team coeso di professionisti di settore, Déco continua a realizzzare nuove vesti per i progetti più prestigiosi. Tra gli ultimi ricordiamo il polo industriale per energia pulita Powerbarn, i lungomare di Cagliari Poetto, Roseto degli Abruzzi e Genova Cogoleto, gli headquarters del gruppo MSC e Techbau, il nuovo outlet Vicolungo e The Mall di Regello.

leggi anche
  • L'operazione
    Rifiuti, Montello investe in Sicilia ed entra nel capitale di Lvs Group
    Alla Montello Spa i rifiuti di Expo
  • A valtesse
    Trafilerie Mazzoleni, cambia volto lo spazio vicino al Gewiss Stadium
    trafilerie mazzoleni
  • L'annuncio
    Domenico Bosatelli: “Lascio il timone del gruppo Gewiss a mio figlio Fabio”
    Bosatelli
  • La donazione
    Colonna con tecnologia 3D per la chirurgia pediatrica dell’Ospedale Papa Giovanni
    Maurizio Cheli e Mimma Montanelli
  • Con nuovo
    Heineken, il Partito Democratico: “Vicini ai lavoratori, Governo apra tavolo di crisi”
    Heineken di Comun Nuovo
  • Villa d'adda
    Stipendi a rischio per 50 lavoratori, alla Icar scatta lo sciopero
    icar di villa d'Adda
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it