BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ludopatia e lavoro al tempo del Covid: al via un corso per operatori sindacali

Progetto di Cgil, Cisl e Ats Bergamo. In provincia migliaia le persone che soffrono di “gioco compulsivo”

Più informazioni su

Nel 2018 (ultima indagine completata e consultabile sul sito Ats) sono stati trattati dai SerD (Servizi per le Dipendenze) della provincia di Bergamo 467 soggetti con comportamento primario “Gioco D’azzardo Patologico”, di cui 440 residenti in provincia. Le persone residenti in provincia presi in carico per la prima volta nel 2018 sono 128.
Nel 2016 erano stati trattati 365 soggetti per gioco d’azzardo patologico. E erano 28 nel 2005.

Dall’ultima ricerca condotta in provincia da Ats con il supporto di Cgil, Cisl e Uil, il 49% di coloro che ha partecipato all’indagine ha giocato d’azzardo almeno una volta nel corso della vita, il 42% l’ha fatto anche nel corso dell’ultimo anno e il 18% nell’ultimo mese. E questa è solo la punta dell’iceberg.

L’impatto della ludopatia nel mondo del lavoro, poi, è condizione ormai accertata: a migliaia sono le persone che soffrono del disturbo del gioco compulsivo, tanto che in molte fabbriche sono stati avviati progetti specifici.

Per questo motivo Cgil e Cisl Bergamo, insieme ad Ats, hanno avviato da tempo un intervento forte in grado di intercettare le nuove povertà, in crescita, conseguenti al lockdown con ricadute sulle dipendenze. Un corso di formazione e sensibilizzazione attraverso il quale dare ai delegati le conoscenze necessarie a riconoscere i sintomi e indirizzare il soggetto fragile presso le istituzioni preposte a supportarne il recupero.

Anche un periodo di emergenza come questo, non fa dimenticare altre situazioni a rischio: si è predisposto un primo corso di formazione in remoto, che a novembre coinvolgerà in un primo tempo gli operatori degli sportelli a contatto con il pubblico (patronati, Caf, Consumatori….). Successivamente il corso verrà esteso (covid permettendo) agli agenti sociali e alle varie reti dei soggetti che hanno aderito (centri di primo ascolto, consultori, banche, ecc.).

Il tutto supportato da campagne informative video e, in particolare, da materiale cartaceo gestiti direttamente da Ats che potrà essere affisso in tutte le nostre sedi e servizi, comprese le bacheche sindacali. Nel frattempo si sta predisponendo una indagine qualitativa che comprenderà anche la partecipazione di rappresentanze sindacali e categorie.

Il percorso partirà con l’incontro, un webinar gratuito, rivolto a operatori Caf, Patronati e associazioni consumatori, in programma giovedì 26 novembre, dalle 14 alle 16,30. “Dipendenze e gioco d’azzardo: possibili effetti delle nuove fragilità” il titolo dell’iniziativa, che vedrà la partecipazione oltre che dei promotori, di associazioni e strutture impegnate nella lotta alla ludopatia.

Il link di accesso all’incontro è https://meet.google.com/pge-yeyy-gfs dietro iscrizione preferibile da effettuarsi al link https://rb.gy/g8fz5d

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.