BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati italiani di Dama, in finale tre squadre di Bergamo

Tutte le squadre provengono dal circolo della dama dei quartieri di Malpensata e Campagnola a Bergamo

Nei quartieri di Campagnola e Malpensata a Bergamo, si trova un circolo dedicato al gioco della dama istituito nel 1997 che accoglie appassionati e giocatori nei locali comunali del CTE di via Furietti.

Un gruppo molto affiatato di trenta iscritti tra amanti del gioco, istruttori e arbitri che in quest’anno, nonostante l’emergenza Covid, è pronto a raggiungere un grande obbiettivo: vincere i Campionati Italiani Assoluti a Squadre di Dama Internazionale per cui sono stati qualificati.

Una vittoria che andrebbe ad aggiungersi a quella conquistata nel 2018.

Le tre squadre del circolo sono, infatti, tra le dieci selezionate in tutta Italia che partiranno venerdì 27 novembre per Trieste, sede dei Campionati italiani.. Se vincitori, potranno potranno partecipare ai Campionati mondiali a squadre che si terranno in Olanda o in Russia.

“I ragazzi sono emozionatissimi – racconta Moreno Manzana, co presidente del circolo – e siamo felici che potranno giocare nonostante l’emergenza sanitaria grazie a tutti i protocolli Covid messi in atto: disinfettante, mascherina e visiera, sempre indossati durante tutto l’incontro”.

“La prima squadra è formata dal maestro di origine Senegalese Diop Aboubakar, Manzana Moreno e Gioffrè Nicola: ormai i nostri pilastri. La seconda e terza squadra sono formate tutte da giovani: Alessandro Maggi e Cicchirillo Loris, classe ’88, che arrivano dai corsi fatti nelle scuole quando erano solo ragazzini. E poi ci sono i giovanissimi Luca Manzana e Mattia Ciccone che frequentano la terza media alla Scuola Lotto di Bergamo e Marco Munaretto un ragazzo del 2000 che si è avvicinato alla dama da pochissimo, ma che ha già bruciato le tappe vincendo qualche mese fa a Lurano il campionato regionale”, conclude Manzana.

Una realtà sportiva poco conosciuta, certamente, ma portata avanti da grandi giocatori che porteranno ancora di più Bergamo in Italia e nel mondo con professionalità e divertimento.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.