BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Problemi strutturali al ponte di Fiorano”, il caso finisce in Consiglio

Nella replica l'amministrazione comunale spiega di "essere già a conoscenza della questione e di aver incaricato un ingegnere di un monitoraggio"

“Problemi strutturali al ponte di Fiorano, non vogliamo un dramma nel dramma”. Inizia così la mozione presentata martedì sera in consiglio comunale dal gruppo di minoranza Progetto per Fiorano al Serio.

Nel documento, presentato a settembre dai consiglieri Paolo Maffeis, Alessandro Poli e Rodolfo Pegurri e  corredato da un paio di foto, viene illustrata la situazione “di degrado del cavalcavia di via Caduti per la Libertà, dove da tempo nella parte sottostante ci sono segni inequivocabili dell’impatto dei mezzi in transito, con cemento sbriciolato e ferri d’armatura arrugginiti esposti”.

ponte di Fiorano

Nella replica l’amministrazione comunale spiega di “essere già a conoscenza della questione e di aver incaricato un ingegnere di un monitoraggio lo scorso 7 ottobre, dal quale è emerso che le ali sovrastanti la struttura in direzione di Clusone risultano danneggiate forse da un escavatore”. Per quanto riguarda i possibili interventi e la valutazione dei rischi per gli automobilisti, non è chiaro se la competenza sia comunale o provinciale.

Il consiglio comunale, per far sì che anche la popolazione potesse assistervi,  è stato registrato in video per essere pubblicato poi su Facebook e Youtube, ma a causa di un problema tecnico non è stato possibile. “Siamo sicuri che sia la verità, ma visto ciò che è accaduto non vorremmo fosse fatto di proposito – concludono i consiglieri di minoranza – .  Ci auguriamo di avere rassicurazione in tempi brevissimi e che l’amministrazione trovi con il dialogo con la Provincia di Bergamo una soluzione veloce”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.