BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Buoni spesa e aiuti alimentari: per Bergamo nuovo pacchetto da 6,2 milioni

Cominardi (M5s): "Contro le disuguaglianze impegno massimo, vicini ai sindaci"

Altri 400 milioni di euro su scala nazionale. Quasi 56 milioni in Lombardia, di cui oltre 6,2 solo nella Bergamasca.

Sono le risorse che il Governo ha deciso di assegnare ai Comuni italiani per garantire nuovi buoni spesa e aiuti alimentari alle famiglie e ai cittadini in grave difficoltà anche a causa dell’emergenza sanitaria.

Somme identiche erano già stanziate a marzo attraverso un’ordinanza della Protezione Civile. Oggi con il Decreto Ristori Ter se ne aggiungono altrettante, in un quadro di misure sempre più ampio contro nuove povertà e disuguaglianze emergenti.

Confermati dunque gli importi per i Comuni, che li riceveranno in cassa a breve. Per esempio: a Bergamo 642.299 euro, a Treviglio 159.534 euro, a Seriate 134.580 euro, a Romano di Lombardia 128.070 euro e a Dalmine 125.169 euro.

DATI – I contributi Comune per Comune

“In maggio abbiamo sbloccato 3,5 miliardi per compensare la riduzione delle entrate nelle casse comunali – commenta Claudio Cominardi, portavoce M5S Camera XI Commissione Lavoro Pubblico e Privato, già sottosegretario per il Lavoro e le Politiche sociali -. Ricordo anche i 200 milioni di euro per le ‘zone rosse’ e le risorse per alcune misure gestite dai servizi sociali, come i 150 milioni di euro per i centri estivi. Tra le altre cose non sono mancati interventi per favorire esenzioni o riduzioni delle imposte locali. Il sostegno ai territori non mancherà mai – conclude -. Più in generale, con i provvedimenti adottati fino ad oggi, Governo e Parlamento hanno già mobilitato più di 100 miliardi di euro per imprese, famiglie, lavoratori e servizi essenziali”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.