Mostra, laboratorio e beneficenza: il programma del terzo giorno di Forme - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

FORME News

Giorno 3

Mostra, laboratorio e beneficenza: il programma del terzo giorno di Forme

Ecco il programma di domenica 22 novembre

Domenica 22 novembre è la terza e ultima giornata della quinta edizione di Forme, l’evento sull’arte casearia che rende Bergamo la capitale europea dei formaggi.

Questa edizione, così come successo a tantissime manifestazioni in quest’anno davvero sciagurato, sarà completamente virtuale: gli organizzatori hanno ripensato in tutto e per tutto l’evento per renderlo, nonostante tutto, un grande appuntamento.

E così sarà.

Ecco il programma di domenica 22 novembre.

Il programma

TUTTO IL GIORNO – CREATIVE CHEESE EXPO
In assoluto la prima esposizione virtuale di formaggi provenienti dalle Città Creative UNESCO per la gastronomia.
Prodotti caseari come beni culturali identitari, specchio di saperi e tradizioni, motori di una filiera economica di grande rilevanza per i territori di produzione.
Una mostra virtuale da visitare comodamente da casa.

TUTTO IL GIORNO – VIRTUAL CHEESE LABS
Filmati di formazione gestiti da Maestri Assagiatori ONAF, che presenteranno le 14 D.O.P. lombarde insieme ai formaggi delle Cheese Valleys Orobiche. Saranno evidenziate le tipologie, le caratteristiche organolettiche, la tecnica di degustazione e le proprietà alimentari, abbinate a ricette di chef del territorio.

TUTTO IL GIORNO – ALIMENTA LA RICERA
Iniziativa di beneficenza supportata da Forme in collaborazione con A.R.M.R “Aiuti per la Ricerca sulle Malattie Rare ONLUS” allo scopo di raccogliere fondi che verranno devoluti all’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e destinati alla ricerca per combattere il Covid-19.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it