BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parcheggio abusivo nel posto disabili e violate le norme anti-Covid: multati

Oltre ad utilizzare il contrassegno di una persona non presente, si trovavano in un paese diverso da quello di residenza senza un giustificato motivo.

Più informazioni su

Parcheggiavano l’auto nel posto riservato ai disabili e se ne andavano a “lavorare” all’interno di un appartamento nel centro di Treviolo.

Così i residenti, che hanno notato questo comportamento per due giorni di seguito, hanno avvisato la polizia locale e una pattuglia ha raggiunto il luogo segnalato per effettuare un controllo. Sul cruscotto campeggiava un contrassegno per i disabili ma gli agenti hanno comunque voluto approfondire per verificare che tutto fosse in regola.

Rintracciati i due soggetti all’interno dell’appartamento, i vigili hanno constatato che nessuno dei due era affetto da disabilità e che il contrassegno apparteneva ad una terza persona che in quel momento non era insieme a loro.

Contattata, ha riferito di aver prestato l’auto ai due soggetti ed era ignara che questi ultimi utilizzassero il contrassegno per parcheggiare abusivamente. L’uomo al telefono, affetto da disabilità grave, ha ringraziato gli agenti per la premura e la tutela della sua persona.

Al conducente dell’auto è stata quindi elevata una multa di 87 euro più la decurtazione di due punti dalla patente per uso abusivo del contrassegno.

Non solo, i due non erano residenti a Treviolo e si trovavano in paese senza un giustificato motivo, dato che, a loro dire, stavano semplicemente facendo un favore ad un amico.

A quel punto è scattata una contravvenzione amministrativa ben più pesante: 533 euro a testa per la violazione delle normative Covid.

La polizia locale ha avviato indagini, tuttora in corso, per verificare la posizione dei due lavoratori e della loro attività.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.