BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ilicic lontano dalla forma migliore, Gomez stanco, Pasalic disastroso

Più informazioni su

GOLLINI 6: Torna dopo l’infortunio riportato nell’ultima dello scorso campionato, tracce di ruggine da smaltire sul palo di Farias (13′), poi non corre altri rischi. Grande sicurezza quando chiamato di piede.

TOLOI 5,5: Soffre le incursioni di Farias. Non proprio preciso nei tempi di inserimento, nemmeno nei disimpegni spesso approssimativi.

ROMERO 7: Ineccepibile, perfino pulito, risultato: Nzola non spaventa proprio nessuno.

PALOMINO 6,5: Di nuovo su buoni livelli. Valido anche a inserirsi sulla fascia sinistra, supporto a Gosens spesso decisivo.

DEPAOLI S.V.: Non è più il tempo delle prove, le parole di Gasperini calzano a misura dell’ex-doriano, ma un problema muscolare (22′) rinvia l’esame quando sembrava pronto nel dare riscontri positivi.

PICCINI (Dal 23′ pt) 5: Dopo uno stop di oltre un anno sarebbe ingiusto chiedere di più. La condizione fisica non gli permette movimenti decisivi, timoroso di testa avrebbe al 29’ del secondo tempo l’occasione per diventare protagonista.

SUTALO (Dal 39′ st) S.V.

PESSINA 6,5: Bello a vedersi, copre tutte le zone del campo e si fa trovare pronto a inserirsi, ma non è fortunato nelle conclusioni.

DE ROON 6,5: Prestazione di grande volontà, dopo l’infortunio deve recuperare la migliore condizione. Positivo nell’interdizione, non diventa protagonista negli inserimenti.

GOSENS 7: Con il destro non sfrutta da posizione interessante al 13′ del primo tempo. Movimenti perfetti ad inserirsi, come con una grande chiusura al 20’ del secondo tempo, fino quando incrocia di nuovo Banti al Var a trovare il centimetro per togliergli una splendida rete.

GOMEZ 5: Ricci lo marca a uomo, lui si sfoga con una inutile punizione buttata in curva, ma i voli in giro per il mondo vincono la gara uomo a uomo.

PASALIC 4,5: Ha sul piede le occasioni per chiudere la gara. Tutte nel finale, con lo stesso risultato perfino disarmante in altrettanti regali a Provedel, che ringrazia. Disastroso.

ILICIC 5,5: Non incide mai, in crescita ma non basta per fare la differenza come prima del Covid.

MIRANCHUK (Dal 39′ st) 6: Costretto ad un minutaggio incomprensibile, ha la colpa di incocciare in Banti al Var, che quando trova l’Atalanta i rigori non vuole proprio vederli.

ZAPATA 5,5: Pasticcia molto, la testa ancora rivolta alla disfatta con l’Ecuador salvo al 39′ quando il palo pareggia quello degli avversari. Incombe la stanchezza e la fortuna non lo assiste nemmeno sull’assist a Gosens che la Var cancella per un millimetrico fuori gioco.

LAMMERS (Dal 21′ st) 6: Entra e sfiora subito il gol. Il suo movimento apre la difesa e non a caso le occasioni escono nel finale di partita.

 

GASPERINI 5,5: “Stop al turnover ” e ne lascia a casa quattro, sorprende Muriel che con il piede e la mira che dispone sarebbe stato decisivo, mentre a Gomez e Zapata non rinuncia mai. Limite o scelta tecnica, vanno in campo lo stesso Zapata e Ilicic che non si sono certo risparmiati con le rispettive nazionali e mostrano tutta la stanchezza mentale, più che fisica. Questa volta le scelte non convincono, non c’è intensità e senza l’Atalanta torna normale fino a soffrire una neopromossa, tanto volenterosa, quanto tecnicamente inferiore.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.