BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Effetto Covid: a Bergamo cala il premio Rc auto

Assicurare un veicolo a quattro ruote nella bergamasca costa in media 372,12 euro, in calo del 7,6% rispetto ad ottobre 2019

Effetto Covid: a Bergamo cala a il premio Rc auto ma il risparmio è inferiore rispetto a quasi tutte le altre province lombarde.

Ad ottobre 2020, per assicurare un veicolo a quattro ruote in provincia di Bergamo occorrevano, in media, 372,12 euro, valore in calo del 7,67% rispetto ad ottobre 2019 perché, secondo l’osservatorio RC auto di Facile.it, la pandemia ha avuto un impatto significativo sul prezzo delle polizze.

Una diminuzione che, come spiegano dal comparatore, è legata sia agli effetti prodotti dal primo lockdown, sia alle politiche delle compagnie assicurative che, in virtù del risparmio ottenuto nel 2020 a seguito del calo complessivo dei sinistri stradali, hanno scelto di ridurre i prezzi offerti ai clienti, soprattutto attraverso il canale online.

Il calo dei prezzi evidenziato in Lombardia ad ottobre 2020 è stato in linea con quello rilevato a livello nazionale (-10,51%) e ha riguardato tutte le aree della regione, seppur con valori differenti. La provincia lombarda che ha visto diminuire in misura maggiore il prezzo dell’RC auto è stata quella di Mantova dove, ad ottobre 2020, il premio medio, pari a 355,43 euro, è sceso del 16,07% rispetto allo stesso mese del 2019.

Seguono nella graduatoria regionale la provincia di Lodi, con una diminuzione pari al 14,78% su base annua e con un premio medio stabilizzatosi a 380,39 euro, e quella di Cremona, dove il calo è stato del 13,59%, (premio medio pari a 369,96 euro). Calo superiore alla media regionale anche per le province di Lecco (-12,70%, premio medio pari a 351,37 euro), Como (-11,87%, 393,79 euro), Monza e Brianza (-11,08%, 378,80 euro) e Varese (-11,01%, 381,67 euro).

Valori in calo, seppur in misura minore rispetto alla media lombarda, per le province di Milano (-10,20%, premio medio pari a premio 396,50 euro), Brescia (-9,50%, 369,06 euro), Bergamo (-7,67%, 372,12 euro) e Pavia(-7,02%, 408,89 euro), che è risultata essere la provincia più cara della regione per quanto riguarda l’Rc auto. Chiude la graduatoria regionale la provincia di Sondrio, dove la tariffa media è diminuita solo del 6,47%stabilizzandosi a 336,37 euro; gli automobilisti sondriesi possono però consolarsi perché la provincia è la meno cara della Lombardia dove assicurare un veicolo a quattro ruote.

Interessante notare come le nuove limitazioni alla mobilità introdotte dal Governo stanno iniziando ad avere i primi effetti, soprattutto nelle zone rosse; dal 6 al 17 novembre, secondo i dati dell’osservatorio, le richieste di assicurazioni per veicoli a due o quattro ruote in Lombardia sono diminuite del 7%, a fronte di un calo nazionale pari all’1%

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.