BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Belisario, TreviglioInchiostro e teatro: gli eventi online nel week-end

Ecco alcuni spunti relativi agli appuntamenti online organizzati da realtà di Bergamo e provincia sabato 21 e domenica 22 novembre

Più informazioni su

Con le restrizioni anti-Covid, anche la provincia di Bergamo è stata inserita nella zona rossa. Le iniziative sul territorio, dunque, sono sospese, cinema, teatri e musei sono chiusi e non vi sono in programma eventi dal vivo.

Vengono promossi, però, spettacoli e iniziative online: la partecipazione in presenza sicuramente è un’altra cosa, ma in questo periodo la tecnologia può aiutarci a fruire di queste opportunità in una modalità alternativa.

Anzichè proporre i nostri articoli relativi agli eventi del week-end in città e in provincia, raccogliamo alcuni spunti relativi agli appuntamenti online organizzati da realtà di Bergamo e provincia sabato 21 e domenica 22 novembre.

Sabato 21 novembre a partire dalle 19.30 sulla web tv del Donizetti Opera andrà in scena la prima dello spettacolo “Belisario“.
Dopo la prima esperienza a Parigi, l’opera Belisario (1836) segna il ritorno di Donizetti a Venezia, dandogli occasione «di rivedere la città, dove o bene, o male incominciai la musicale carriera», come osservò lui stesso.
Un amico che non lo vedeva dai tempi di Pietro il Grande (da 16 anni, quindi) lo trovò «bello e robusto forse più di allora». Non era diventato tale solo di corporatura. Dall’epoca di quelle sue prime esperienze, compiute nel genere comico e sotto l’influsso rossiniano, aveva acquisito un suo stile, al passo coi tempi nuovi e dunque specie in ambito serio: anzi, in drammi a forti tinte, romantica o classica che fosse la materia sceneggiata. E «tragedia lirica» è Belisario, su un libretto molto apprezzato di Salvadore Cammarano, denso di passioni e situazioni che hanno radici nel grande patrimonio classico, riecheggiando le traversie di Edipo e le cupe vicende famigliari degli Atridi.
A colpire fu, in modo particolare, proprio la parte del protagonista, come scrisse un recensore: «interessantissima per il pubblico, commovente e di tutta espressione e sentimento», parabola di un eroe che precipita dal trionfo alla rovina senza smarrire quella grandezza d’animo che lo porterà al finale, tragico riscatto.
Per abbonarsi alla web tv del Donizetti Opera: https://donizetti.org/tv

TreviglioInchiostro ritorna in live streaming con la presentazione del libro “Storia di un figlio. Andata e ritorno” di Fabio Geda e Enaiatollah Akbari, ed. Baldini + Castoldi. La diretta streaming sarà trasmessa sabato 21 novembre alle 16:30 sul canale YouTube della Biblioteca Civica di Treviglio e avrà come protagonisti Fabio Geda e Enaiatollah Akbari, intervistati dalla direttrice artistica del festival Annarita Briganti.La partecipazione è gratuita, sarà sufficiente collegarsi al canale YouTube della biblioteca per seguire l’incontro.
Per informazioni: info@treviglioinchiostro.it
Biblioteca di Treviglio: – 0363 317515

Sabato 21 novembre alle 20.30 sul canale Youtube della compagnia La Pulce, per la prima volta in streaming, verrà proposta la visione di “Storto”, il film ideato e girato dalla Comoagnia inQuanto teatro solo per la Rassegna “Terra di mezzo”.
Sopravvivere al liceo è complicato. Ognuno cerca il proprio posto e per trovarlo è disposto a nascondere le parti di sé per cui prova vergogna. Che succede quando quella parte di te è in realtà un’altra persona? Come entra nella tua identità il fatto di avere un fratello disabile?
Cosa puoi fare se ti senti “diverso” dagli altri, ma non riesci a capire il motivo? Se niente di quello che ami sembra piacere a qualcun altro? Questo è uno spettacolo che parla di barriere e di modi per superarle. Lo fa dal punto di vista di due studenti del liceo, ragazzi normali eppure in difficoltà, che scappano insieme, ancora prima di conoscersi. È l’inizio di un viaggio che li porterà̀ ad accettare se stessi. Entrambi “storti”, a loro modo. Ma i “dritti”, poi, esistono sul serio?

Domenica 22 novembre alle 16.30 sulle pagine Facebook, Instagram, Youtube di Pandemonium Teatro verrà proposta una lettura a tre voci con Walter Maconi, Lisa Ferrari, Albino Bignamini di un passaggio del libro “Le avventure di Pinocchio”.
Pandemonium Teatro torna sul web per colmare il vuoto culturale creato dall’attuale stop agli eventi culturali dettato dall’emergenza sanitaria e anche quest’anno non rinuncia a celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza con alcune iniziative on line rivolte alle scuole e alle famiglie.
Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La data ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò nel 1989 la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
Nonostante vi sia un generale consenso sull’importanza dei diritti dei più piccoli, ancora oggi la Cultura per le bambine, bambini e adolescenti nel nostro Paese è considerata di serie B. Questo avviene perché in molti confondono l’arte per l’infanzia con la facilità, perché il bambino è visto come consumatore di prodotti, perché nella nostra società non c’è spazio per il tempo più rallentato che l’infanzia richiede.
Chi si occupa di infanzia e adolescenza sa quanto questo destinatario sia importante ed esigente. Le domande, le curiosità dei giovani e giovanissimi riguardano la vita e rispondere significa riflettere fino alle radici dei problemi.
L’infanzia e l’adolescenza richiedono relazione: con loro bisogna passare del tempo, parlare e fare cose insieme.
È partendo da queste considerazioni che ogni anno Pandemonium Teatro, in collaborazione con l’amministrazione comunale e diverse realtà del territorio, sviluppa uno specifico progetto che si snoda attraverso un ricco cartellone di eventi diffusi in vari luoghi della città tra laboratori, esperienze, spettacoli e incontri. Quest’anno, l’attuale emergenza sanitaria non permette né lo spettacolo dal vivo né la realizzazione di eventi in presenza. Pandemonium Teatro ha così pensato di preparare un piccolo programma ad hoc per proporre ai bambini e agli adolescenti di festeggiare la Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e ribadire l’importanza dell’Arte e della Cultura come elementi portanti di crescita, educazione e socialità, in grado di favorire la creatività e la voglia di mettersi in gioco, di riconoscere il valore del nostro patrimonio, di imparare il gusto e il senso del bello e del divertimento intelligente.

Dal 20 al 27 novembre sul sito www.comune.seriate.bg.it si svolgerà la “Settimana dei diritti“, promossa dall’Assessorato alle Politiche Sociali e dall’Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione, coordinata da Officina Giovani. Per sette giorni sono previsti appuntamenti di lettura animata, presentazioni, pubblicazione di gallerie di disegni e di poesie, informazione sui diritti dell’infanzia, video di scrittura creativa, tutorial creativi, laboratori educativi online. Sarà una settimana per ricordare e far conoscere la Convenzione ONU e per provare insieme a sostenere il diritto dei bambini a sognare il futuro, tema dell’anno.

Sabato 21 alle 15.30 l’appuntamento è con la lettura animata “Pezzettino”, a cura della Casetta sul Serio, seguita dalla presentazione di Tempo di Agire, dal laboratorio di scrittura creativa “Il dado dei diritti” per bimbi di 6-7 anni a cura di Tania Sanfilippo e da “I diritti disegnati dai bambini all’Oratorio”, a cura di Oratorio e Officina Giovani. Domenica si parte alle 15 con il laboratorio di scrittura creativa “Caro sig. Diritto, vorrei dirle che…” per bimbi di 7-9 anni a cura di Tania Sanfilippo, per proseguire con l’attività narrativa del gruppo scout e la bibliografia animata pensata dai bibliotecari di Seriate.

Sulla homepage del sito del Comune è attivo un bottone dedicato alla Festa dei diritti, da cui si può vedere il calendario di tutte le attività proposte sino a venerdì 27 novembre. L’invito alle famiglie e ai bambini è quello di visitarlo e di restare connessi con l’Amministrazione comunale. Si chiede ai bimbi di diventare i protagonisti della settimana dei diritti inviando poesie e disegni, che saranno pubblicati tra gli eventi proposti. I bambini che vogliono far sentire la propria voce possono inviare disegni e poesie per sognare il futuro a settimanadirittiseriate@gmail.com.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.