“La giornata è più bella”: il nuovo libro della scrittrice bergamasca Teresa Capezzuto - BergamoNews

Libri

Giornata mondiale dell’infanzia

“La giornata è più bella”: il nuovo libro della scrittrice bergamasca Teresa Capezzuto

L’autrice bergamasca Teresa Capezzuto ci presenta La giornata è più bella (Edizioni il Ciliegio, 2020): un racconto poetico per i piccoli, in dialogo con le immagini, molto fresche, create dall’illustratrice Albertina Neri.

Ogni anno il 20 novembre nel mondo si celebra la Giornata Mondiale dell’Infanzia, un’occasione fondamentale per sostenere, promuovere e celebrare i diritti dei bambini e delle bambine, con pensieri e buone pratiche, proprio per porre l’accento sulla necessità di costruire un mondo migliore per tutti i bambini.

Proprio per questa giornata, così significativa, l’autrice bergamasca Teresa Capezzuto ci presenta La giornata è più bella (Edizioni il Ciliegio, 2020): un racconto poetico per i piccoli, in dialogo con le immagini, molto fresche, create dall’illustratrice Albertina Neri.

“Questo libro propone riflessioni importanti a misura di bambino – sottolinea la scrittrice Teresa Capezzuto – Ognuno di noi può fare qualcosa ogni giorno, non solo il 20 novembre, per rendere la società più accogliente per i bambini, inclusiva, attenta ai loro diritti. In tal senso anche gli scrittori possono rivestire un ruolo importante, con parole e immagini gentili, offrendo diversi punti di vista e prospettive mai banali”.
La giornata è più bella è pensato per bambine e bambini dai tre ai sei anni, per condurli alla scoperta della vita e della sua forza, riconoscendo il bello sempre presente, anche in mezzo alle difficoltà, nelle piccole e grandi cose di ogni giorno. Un libro che può piacere ai più grandi in cerca di poesia, riflessioni, immagini e suggestioni che parlano della nostra vita.

Generico novembre 2020

“Attraverso La giornata è più bella bambine e bambini possono incontrare, fin da piccoli, i grandi valori di ogni tempo e luogo, come l’amore e l’amicizia, la gentilezza e l’accoglienza, il coraggio e la memoria, il potere della fantasia – racconta Teresa Capezzuto –.  Quando, nella condizione dell’infanzia e non solo, la giornata è più bella? Quando si osserva una luce di speranza che illumina il buio, si entra in una casa sempre aperta all’accoglienza, si ammira l’arcobaleno che colora il cielo dopo il temporale, si utilizza il potere creativo dell’immaginazione, si trova il coraggio di riprovare mentre si sbaglia, si supera un lutto grazie alla dolcezza del ricordo di chi non c’è più e così via. Sono davvero tanti i colori della vita, che possiede sempre un lato positivo da valorizzare. Basta conservare lo stupore e la meraviglia, avere un atteggiamento di apertura”.

Accanto alla storia, pensata e scritta dall’autrice Teresa Capezzuto, ci sono le belle illustrazioni su vari momenti della giornata di un qualsiasi cucciolo, d’uomo o d’animale, partendo dalla nanna e ritornando ad essa, passando attraverso la colazione, la pulizia personale, il pranzo, lo studio, il gioco, la condivisione e il ristoro prima del ritorno del momento della sera. Ogni giorno infatti, attraverso il gioco, la curiosità e l’entusiasmo, si mostra prezioso.

Dopo le sillogi poetiche Autentica (2018) e Particolare (2019) per Genesi Editrice, e dopo il racconto interattivo per ragazzi della scuola primaria Gol alle porte del Sahara (Edizioni il Ciliegio, 2020), Teresa Capezzuto approda ora alla letteratura per l’infanzia, cercando di valorizzarne le infinite potenzialità, amplificate dalle tavole disegnate e colorate da Albertina Neri.
Sito Web autrice: www.teresacapezzuto.it
Video: www.youtube.com/TeresaCapezzutoautrice
Guarda il book-trailer: https://youtu.be/tBbenLKtdJg
La casa editrice: http://www.edizioniilciliegio.com/autore-teresa-capezzuto-418557.html

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it