Quantcast
Dalla Cisl appello per lo scalo di Bergamo: “Il decreto Ristori comprenda anche Orio” - BergamoNews
Il segretario corna

Dalla Cisl appello per lo scalo di Bergamo: “Il decreto Ristori comprenda anche Orio”

"Chiediamo pertanto che le forze politiche del territorio propongano un’azione corale per inserire il nostro scalo nel sistema dei ristori statali anti Covid”

Il calo dei voli ha praticamente azzerato il traffico di Orio al Serio, fino al febbraio scorso il terzo aeroporto italiano per arrivi e partenze. Dei circa 400 dipendenti diretti, una grossa fetta è passata o si sta trovando alle prese con gli ammortizzatori sociali. Per non tacere di quanti alimentano tutto il perimetro occupazionale dello scalo e il suo indotto. Sicuramente, migliaia di lavoratori stanno soffrendo la crisi conseguente al lockdown.

“È necessario sostenere il terzo aeroporto Italiano, un asset strategico per la ripartenza del territorio”. Cisl Bergamo, per voce del suo segretario generale, Francesco Corna, ritiene che “il governo debba far rientrare i sistemi aeroportuali tra i soggetti destinatari dei ristori. Orio rappresenta per Bergamo, per la provincia e per buona parte della regione, un’attività strategica imprescindibile: la sua inarrestabile salita, terminata solo per colpa della pandemia, ha arricchito l’economia del territorio”.

Oggi con il calo del 70% dei passeggeri e del 40% delle merci servono i ristori economici per mantenere occupazione e le professionalità per una pronta ripartenza. “Si sono già persi oltre 600 posti di lavoro con lo spostamento di DHL e della cooperativa di facchinaggio ad essa collegata; il restante personale lavora 2 ore al giorno a giorni alterni, le perdite economiche appianate con gli utili dell’anno precedente non possono coprire le perdite derivanti dal rallentamento della nuova ondata di pandemia. Crediamo sia indispensabile che il governo non concentri la sua azione solo su Alitalia, ma destini risorse anche verso le strutture come Orio che hanno saputo crescere senza aiuti e ora per causa esterne sono in difficoltà. Chiediamo pertanto – conclude Corna – che le forze politiche del territorio propongano un’azione corale per inserire il nostro scalo nel sistema dei ristori statali anti Covid”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
rendering stazione orio
La relazione
Treno per Orio, nel progetto di Rfi previste 146 corse al giorno in aeroporto
aeroporto orio
Terzo trimestre
Aeroporto di Bergamo: alto punteggio per la qualità dei servizi
aeroporto sanga
L'intervista
L’aeroporto di Bergamo riparte, Sanga: “Al lavoro per mettere in sicurezza i futuri passeggeri”
Sentirsi turisti in città
Lombardia
Turismo, dal 10 dicembre le domande per i ristori: oltre 7 milioni, chi può chiederli
artigiani ospedale da campo coronavirus
L'analisi
Fondo di solidarietà per l’artigianato: a Bergamo mancano più di 3 milioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI