BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rubano selle da equitazione e le rivendono in rete: rintracciati e denunciati

Tre persone residenti a Capriate San Gervasio sono state denunciate per ricettazione in concorso: il materiale rubato valeva più di 6mila euro

Hanno provato a vendere in rete le selle per equitazione che avevano rubato qualche giorno prima, ma non sono stati fortunati. Uno dei proprietari ha riconosciuto i suoi oggetti e ha avvertito le forze dell’ordine, che hanno rintracciato i malviventi fingendosi interessati all’acquisto e denunciati.

Non è andata come speravano per tre pregiudicati residenti a Capriate san Gervasio – un uomo e due donne: D.S. di 27 anni, Z.B. di 44 anni e S.H. di 19 anni – che lo scorso 9 novembre sono riusciti a impossessarsi di tre costose selle per equitazione grazie a un furto messo a segno in una cascina di Torre Pallavicina, nella Bassa bergamasca.

I tre pensavano di chiudere il cerchio rivendendo il materiale rubato in rete, ma a rintracciarli è stato lo stesso proprietario degli oggetti che prima ha denunciato il fatto ai carabinieri della stazione di Calcio e poi, d’accordo con le forze dell’ordine, ha organizzato un incontro con i malviventi fingendosi interessato all’acquisto delle selle.

Così, l’uomo derubato ha dato appuntamento all’inserzionista nel parcheggio del centro commerciale di Brembate, informando poi i carabinieri che sono intervenuti fermando il ricettatore e le due complici.

I tre, tutti pregiudicati, sono stati trovati in possesso di una delle quattro selle che avevano con loro all’appuntamento.

Durante la perquisizione nell’abitazione di Capriate sono state recuperate anche le altre tre selle, del valore complessivo di oltre 6mila euro, restituite dai carabinieri ai proprietari, particolarmente legati agli oggetti per motivi affettivi.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.