Quantcast
Al mercato protagoniste le clementine: come farle candite - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Ortofrutta

Ortofrutta

Al mercato protagoniste le clementine: come farle candite

Si è verificato un brusco abbassamento delle loro quotazioni dovuto principalmente all'aumento dei quantitativi su cui si può contare

Sono le clementine il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Si è verificato un brusco abbassamento delle loro quotazioni dovuto principalmente all’aumento dei quantitativi su cui si può contare.

La referenza nazionale ormai ha sostituito totalmente quella iberica; le pezzature dalle piccole dimensioni hanno prezzi decisamente bassi mentre quelle medio-grandi hanno costi comunque appetibili per il consumatore.

Da questo momento entra nel vivo la loro stagione: il rapporto qualità-prezzo è buono e il livello qualitativo è fisiologicamente migliorato con l’aumentare dei volumi offerti e a seconda della cura del produttore possiamo avere merce buona o eccellente.

Ricche di proprietà per la salute e il benessere dell’organismo, come tutti gli agrumi, sono una buona fonte di vitamine, soprattutto A e C oltre a sali minerali come potassio, calcio, magnesio e fosforo. Grazie alla loro composizione, sono utili per diminuire il rischio cardiovascolare e per rafforzare le difese del sistema immunitario.

In cucina, possono essere consumate fresche oppure adoperate per originali primi come risotto e pastasciutta oppure per accompagnare secondi sia di carne sia di pesce. Sono molto usate anche nella preparazione di creme, torte e crostate.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, migliora la qualità delle arance. Vale la pena di tenere in considerazione l’offerta italiana, che al momento proviene soprattutto dalla Sicilia.

La varietà di riferimento è la Navelina, contraddistinta dalla polpa chiara: il livello qualitativo è in miglioramento, mentre per quanto riguarda il prezzo, il costo del prodotto premium è ancora piuttosto sostenuto.

Risulta buono l’equilibrio di mercato dei limoni; la qualità è decisamente buona sia per quelli spagnoli sia per quelli italiani. A parità di caratteristiche al momento nella massa i primi costano un po’ meno dei secondi e si riscontra una certa attenzione del consumatore alla ricerca degli esemplari naturali, non cerati e con la buccia più rugosa, meglio ancora se affogliati perchè danno un’impressione di maggior salubrità.

È piuttosto confuso il mercato dei kiwi: siamo in un momento di sovrapposizione tra gli ultimi arrivi neozelandesi e una timida precoce offerta nazionale. Quest’ultimo per la varietà Hayward, quella verde, ha un livello di maturazione ancora poco appetibile quindi i clienti più attenti preferiscono ancora le ultime partite di Hayward della Nuova Zelanda che hanno caratteristiche organolettiche più consone alla specie.

Rimangono piuttosto pesanti le compravendite delle castagne: a incidere è la mancanza delle tradizionali feste, castagnate ed eventi a causa delle restrizioni disposte nel contrasto all’emergenza Covid.

Resta buona l’attenzione per la mela Kissabel, a polpa rossa, e in generale per le varietà club, coltivate in terreni selezionati per offrire un raccolto dalle caratteristiche peculiari. Per le pere, invece, sono protagoniste l’Abate e la Decana di grossa pezzatura.

Si evidenzia una fisiologica contrazione del livello qualitativo dell’uva da tavola italiana e inizia l’offerta dell’Aledo spagnola.

Sono particolarmente convenienti le banane: a causa di una sovraofferta le varietà premium marchiate sono reperibili a prezzi bassi e le altre ancor di più.

Passando al comparto orticolo, è ancora di prim’ordine la produzione locale per la quale vale la pena di soffermarsi sull’inizio della campagna dell’indivia scarola bergamasca, con una qualità già buona.

Si assesta il valore di mercato dei carciofi grazie all’aumentare della disponibilità. Il consumatore più esigente si rivolge alle varietà spinose, mentre quello più attento al prezzo a quelle senza spine.

Si possono trovare ancora fagiolini di tipo Boby nazionali, ma aumenta la presenza di quelli marocchini.

Si annota un buono rapporto tra qualità e prezzo per i finocchi, mentre sono mediamente sostenute le melanzane siciliane, soprattutto quelle tonde chiare: gli amanti di queste verdure possono contare su merce più conveniente ma spagnola.

Son piuttosto elevati il pomodoro ciliegino e datterino mentre diminuisce il pomodoro a grappolo olandese.

Per concludere, calano le zucchine: gli areali di riferimento sono Sicilia e Fondi, con un valore economico che rende inefficace l’approvvigionamento da Spagna e Marocco.

clementine candite (giallozafferano)

LA RICETTA DELLA SETTIMANA
a cura di GialloZafferano

Clementine candite

Ingredienti

Clementine non trattate 12

Zucchero 650 g

Acqua 500 ml

Preparazione

Prendete 12 clementine, lavatele, asciugatele e tagliatele in quattro parti senza togliere la buccia.

Nel frattempo preparate uno sciroppo sciogliendo 130 gr di zucchero in 500 ml di acqua, poi versateci dentro le clementine; portate a ebollizione e fate bollire a fuoco basso 5 minuti, poi spegnete il fuoco e lasciate raffreddare le clementine immerse nel liquido fino al giorno dopo.

Il giorno seguente aggiungete alle clementine 130 gr di zucchero, riportate a ebollizione, e lasciate cuocere per 5 minuti a fuoco basso; fate raffreddare e procedete così per altri 3 giorni, aggiungendo ogni giorno 130 gr di zucchero (5 giorni di bollitura per un totale di 650 gr di zucchero).

Dopo aver fatto bollire le clementine per l’ultima volta, scolatele dallo sciroppo rimasto in pentola e adagiatele ad asciugare su una leccarda (o su di una griglia) almeno per 24 ore, meglio se in un luogo fresco e areato.

Consiglio

Le clementine candite sono un ottima idea da gustare a Natale: ponetele sulla tavola insieme alla frutta secca, oppure adoperatele per guarnire torte, crostate, gelati, semifreddi, ecc…

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
auto a metano a fuoco
Lunedì mattina
Cividate al Piano, auto a metano prede fuoco: intervengono i vigili del fuoco
tartufo (Da Pixabay)
Ortofrutta
Al mercato protagonista il tartufo: assaggialo sulla crema di cannellini
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI