Forzano i sigilli e rubano pacchi Amazon dal loro stesso tir: arrestati due autisti - BergamoNews
A rozzano

Forzano i sigilli e rubano pacchi Amazon dal loro stesso tir: arrestati due autisti

La Polstrada li ha colti sul fatto, in un'area di servizio: erano partiti dal centro di smistamento di Casirate ed erano diretti al magazzino di Buccinasco.

Nel pomeriggio di venerdì 13 novembre erano partiti dal centro di smistamento Amazon di Casirate d’Adda diretti al magazzino del colosso dell’e-commerce di Buccinasco, in provincia di Milano: nel mezzo, però, due autisti di origine rumena hanno effettuato una sosta nell’area di servizio Rozzano Est lungo la Tangenziale di Milano, durante la quale hanno “svuotato” il tir dei pacchi che conteneva.

A sorprenderli una pattuglia della Polstrada, che ha notato uno strano via vai nei pressi del mezzo: al loro arrivo gli agenti hanno notato uno dei due che, dall’interno del rimorchio, passava i pacchi al complice.

Colto sul fatto, l’uomo ha immediatamente abbassato la saracinesca, barricandosi all’interno, mentre il collega ha cercato di fuggire a piedi.

Immediatamente bloccati dal personale della Polstrada i due, un 32enne e un 24enne, sono stati identificati come autisti del mezzo: oltre ai pacchi appena trafugati e già trasferiti in borse di stoffa, in loro possesso sono stati trovati anche due borsoni con diversi oggetti di valore, di probabile provenienza furtiva, e altri pacchi occultati in cabina.

Dalla perquisizione personale di uno dei due autisti sono stati rinvenuti arnesi da scasso e un sigillo rosso, forzato, sul quale era riportato il numero di spedizione indicato sulla scheda di trasporto internazionale Cmr: secondo quanto previsto dal protocollo di sicurezza aziendale di Amazon, il carico viene sigillato appena caricato sui mezzi e solo una manomissione può permettere all’autista di accedervi.

Nel processo per direttissima di sabato è stato confermato l’arresto dei due autisti, con divieto di dimora.

Più informazioni
leggi anche
  • Il colosso
    Amazon conta 9.500 lavoratori, 2.600 assunti nel 2020: in Lombardia sono 1.800
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it