Quantcast
I Gioppini di Bergamo compiono 70 anni: dall'esordio a Redona fino alla Walt Disney - BergamoNews
Il gruppo

I Gioppini di Bergamo compiono 70 anni: dall’esordio a Redona fino alla Walt Disney

Saranno celebrati lunedì con Siamo Folk, il percorso (in diretta Facebook) proposto da FITP Bergamo alla scoperta della nostra eredità culturale

Lunedì 16 novembre alle 21 continua Siamo Folk, il percorso (in diretta facebook) proposto da FITP Bergamo alla scoperta della nostra eredità culturale.

L’impossibilità di portare in piazza musica, canti e danze non ha fermato il comitato bergamasco della FITP – Federazione Italiana Tradizioni Popolari.

“La nostra missione fondamentale è quella di tramandare l’eredità culturale, per preservare la nostra cultura territoriale e le nostre radici” ha commentato Francesco Gatto, Presidente del Comitato FITP Bergamo, che rappresenta una ventina di associazioni di cultura popolare della bergamasca.

“Ora più che mai è importante restare uniti e salvaguardare le tradizioni locali. Non potendo scendere in piazza, abbiamo scelto di utilizzare la nuova piazza condivisa, il web”.

Ecco dunque Siamo Folk, una serie di dirette facebook che porteranno tutti alla scoperta della cultura popolare bergamasca, e non solo. Ogni lunedì un appuntamento, una chiacchierata culturale, un percorso all’interno del vasto patrimonio popolare italiano.

La seconda puntata sarà in diretta lunedì 16 novembre alle 21 sulla pagina Facebook del gruppo.

Tema della serata il 70esimo compleanno di uno dei gruppo folklorici più rappresentativi di Bergamo, il Gruppo Folklorico I Gioppini di Bergamo.

Chi sono i Gioppini di Bergamo? Non si ha una data precisa per la nascita del gruppo; la si vorrebbe agli inizi del 1900 in un quartiere di Bergamo, Redona, come testimoniano fotografie pubblicate su “Redona, immagini del primo Novecento” e su “Danze Popolari Italiane” edito nel 1935 dall’Opera Nazionale del Dopolavoro, che ritraggono la “Banda dei Giopì”.

In queste immagini si possono già notare i particolari strumenti musicali ricavati da tubi di vecchie stufe a legna, grammofoni, imbuti, telai di biciclette, pezzi di motore, bidoni metallici.

Il complesso musicale, composto da soli elementi maschili, dopo una pausa forzata a causa della Guerra, si ricompose agli inizi degli anni 50 nel rione di Borgo Palazzo, sotto la guida di Rino Lorenzi, appassionato e diligente ricercatore di tradizioni della propria terra, che introducendo i primi canti e balli popolari, arricchì il gruppo con elementi femminili.

Si formò così il Gruppo Folkloristico dei Gioppini di Bergamo che, in seguito, con l’arrivo del maestro Angelo Piazzoli detto “Papa”, inizierà a partecipare a numerosissime manifestazioni e festival, sia in Italia che in tutta Europa, toccando anche l’America Latina; riscuotendo ovunque consensi di pubblico ed elogi dalla critica.

Oltre che a vari interventi alla televisione, ha preso parte alle riprese di un film di Walt Disney. Il presidente attuale è Enzo Felotti che prosegue con impegno la tutela e diffusione della tradizione popolare. Il gruppo è riconosciuto dal Ministero Italiano Turismo e Spettacolo.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Domingo Donizetti
L'annuncio
Problemi di salute: Placido Domingo rinuncia al Belisario al Teatro Donizetti
up to you
L'iniziativa
Riparte “Up to you”, dove i giovani imparano gratuitamente a fare teatro
Generico ottobre 2020
Al cineteatro
Nessun copione, nessuna scenografia: a Boccaleone il teatro dell’improvvisazione
Vatinee Suvimol
La bella storia
Vaty, l’abbandono a Bangkok, la nuova vita a Bergamo: ora sarà doppiatrice nel nuovo film Disney
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI