BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Europei, argento e record italiano nell’inseguimento a squadre per le ragazze della Valcar

Martina Alzini, Elisa Balsamo, Chiara Consonni e Vittoria Guazzini hanno fermato il cronometro in 4'13”632, abbassando così il primato nazionale

I Campionati Europei di ciclismo su pista continuano a riservare dolci sorprese ai colori orobici.

A condurre il movimento nostrano sul podio continentale sono state le ragazze della Valcar-Travel & Service che hanno colto l’argento nell’inseguimento a squadre.

Martina Alzini, Elisa Balsamo, Chiara Consonni e Vittoria Guazzini hanno saputo vendere cara la pelle contro la Gran Bretagna fissando il nuovo record italiano nella specialità.

Nonostante i sfavori della vigilia, le atlete in forza al team di Bottanuco hanno saputo superarsi mantenendo a lungo il distacco sotto i due secondi.

La stanchezza accumulata lungo i diversi turni si è fatta sentire soltanto soltanto nell’ultimo chilometro quando le azzurre si sono dovute arrendere definitivamente tagliando il traguardo con 3”295 di ritardo dalle britanniche.

Capaci di fermare il cronometro in 4’13”632, le azzurre hanno così migliorato nettamente la prestazione ottenuta in semifinale, abbassando così il primato nazionale segnato lo scorso febbraio.

La specialità ha riservato soddisfazioni anche in campo maschile grazie a Stefano Moro e Gidas Umbri che hanno colto la piazza d’onore alle spalle della Russia.

Schierati insieme a Francesco Lamon e Jonathan Milan, il 23enne di Fontanella e il portacolori del Team Colpack-Ballan hanno pagato a caro prezzo il ritmo dell’alfiere del Cycling Team Friuli che ha staccato i compagni, causando il rientro degli avversari.

In conclusione prosegue il percorso di crescita di Miriam Vece che ha raggiunto i quarti di finale del torneo della velocità.

La cremasca della Valcar-Travel & Service ha concluso le qualificazioni in 10”977 cogliendo il quinto posto assoluto che le ha permesso di raggiungere gli ottavi vinti sulla connazionale Elena Bissolati.

In grado di vincere la prima sfida con Migle Marozaite, la 23enne di Romanengo si è battuta nei round successivi dovendo alzare bianca soltanto davanti alla potenza della lituana.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.