BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati Europei, Elisa Balsamo conquista il titolo nell’omnium

La portacolori della Valcar-Travel & Service ha preceduto la britannica Laura Kenny e la russa Maria Novolodskaya

Le lacrime di Elisa Balsamo diverranno probabilmente l’immagine simbolo dei Campionati Europei di ciclismo su pista 2020.

La portacolori della Valcar-Travel & Service ha ceduto alle emozioni dopo l’ultima prova dell’omnium che ha regalato all’azzurra il titolo europeo.

Reduce dall’argento nell’inseguimento a squadre, la 22enne cuneese ha saputo sfruttare al meglio l’ottima condizione fisica che le ha permesso di ridurre al minimo l’impatto dell’acido lattico accumulato nelle ultime settimane.

Nonostante l’assenza dell’olandese Kirsten Wild, l’atleta di stanza a Sarnico ha saputo gestire la pressione totalizzando 135 punti e precedendo avversarie del calibro della britannica Laura Kenny e della russa Maria Novolodskaya.

In grado di conquistare sia lo scratch inaugurale che l’eliminazione, la giovane piemontese ha saputo difendersi nella tempo race chiusa in sesta posizione dominando nel finale la corsa a punti che l’ha vista imporsi in cinque degli otto sprint previsti.

Dopo l’oro continentale conquistato su strada fra le Under 23 e l’affermazione alla Vuelta, Elisa Balsamo punterà alla madison prima di pensare al 2021 e alle Olimpiadi in programma a Tokyo.

La festa del team di Bottanuco è stata arricchita da Martina Alzini che ha colto la piazza d’onore nell’inseguimento individuale migliorando a distanza di un anno il proprio record italiano.

Nelle fasi preliminari la 23enne milanese ha fermato il cronometro in 3’26”836 firmando il secondo miglior tempo distante solo un decimo dall’inglese Neah Evans.

In finale la ciclista meneghina ha pagato gli sforzi della mattinata terminando le proprie fatiche in 3’32”386 distante quasi tre secondi dalla vincitrice.

In campo maschile va infine segnalato la buona prestazione di Stefano Moro che ha chiuso l’omnium all’ottavo posto.

Apparso particolarmente combattivo nella corsa a punti, il fontanellese in forza alla Biesse Arvedi Premac ha provato a cimentarsi in diversi attacchi concludendo la kermesse con 97 punti.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.