Dramma sul lavoro: autista di Carobbio muore schiacciato tra camion e ruspa - BergamoNews
Aveva 42 anni

Dramma sul lavoro: autista di Carobbio muore schiacciato tra camion e ruspa

È successo in un cantiere sulla Sp 19 tra Cazzago e Ospitaletto, nel Bresciano

Drammatico incidente sul lavoro nella mattina di lunedì 9 novembre, in un cantiere sulla Sp 19 tra Cazzago e Ospitaletto, nel Bresciano.

Vittima un autista 42enne, originario di Carobbio degli Angeli. L’uomo sarebbe rimasto schiacciato tra il suo camion e una ruspa in manovra. La tragedia si è consumato attorno alle 10,30. Inutile ogni tentativo di soccorso del personale del 118.

Sul posto anche i Carabinieri di Gardone Valtrompia e tecnici dell’Ats per cercare di ricostruire e chiarire l’accaduto.

 DOLORE E LA PREOCCUPAZIONE DEI SINDACATI DEGLI EDILI

“Forte preoccupazione e sentito dolore” esprimono le segreterie di Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil di Brescia e di Bergamo dopo la notizia dell’ennesima morte accaduta in un cantiere edile. L’infortunio mortale è avvenuto nella mattina di lunedì 9 novembre tra Cazzago San Martino e Ospitaletto, in provincia di Brescia, ed è costato la vita a un uomo di 42 anni di Carobbio degli Angeli, nella Bergamasca.

“Le dinamiche dell’incidente, diffuse dai siti d’informazione locale e non ancora certificate, rimandano a una tragedia che si poteva evitare” commentano i sindacalisti edili delle due province. “In questi anni molti sono i percorsi di sensibilizzazione alla prevenzione messi in campo negli enti formativi dell’edilizia, ma di fronte all’incessante numero di infortuni, è doverosa una sempre maggiore sensibilità e un investimento concreto per trovare forme comunicative finalmente efficaci. La sensibilizzazione va rivolta a tutti gli attori principali di questo complesso sistema. Vanno, poi, implementati percorsi di formazione specifici con l’obiettivo che queste tragedie non accadano più. Tutta la nostra vicinanza va alla famiglia del lavoratore”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it