Quantcast
Atalanta, contro l'Inter torna Romero. Gasp: "Più attenti a non prendere gol" - BergamoNews
Parla il mister

Atalanta, contro l’Inter torna Romero. Gasp: “Più attenti a non prendere gol”

Potrebbe esordire anche Ruggeri sulla fascia sinistra e forse Pessina a centrocampo. Out Gosens, de Roon e Palomino

“Sarà una partita difficile ma arriva nel momento giusto, può dire molto sulla nostra condizione”. Gasperini volta subito pagina dopo il ko col Liverpool: “Bisogna guardare al presente, abbiamo una buona posizione in classifica e anche nel girone di Champions, quindi dobbiamo guardare avanti”.

Con quali scelte? Gosens e de Roon sempre fuori, anche se il tedesco è stato convocato in Nazionale, mentre l’Olanda ha chiamato solo Hateboer e non Marten. Indisponibile (non convocato) anche Palomino, nell’Atalanta che sfiderà l’Inter. Dovrebbe rientrare in difesa Romero, resta qualche dubbio sulle altre scelte, in particolare sugli esterni: debutto da titolare di Ruggeri? E forse anche Pessina preferito a Pasalic, a centrocampo a fianco di Freuler? Tra l’altro Matteo Pessina è stato convocato per la prima volta in Nazionale, in vista dei prossimi tre impegni azzurri, tra l’11 e il 18 novembre: l’amichevole in Estonia, Nations League contro Polonia e Bosnia. Con Evani ct in sostituzione di Mancini bloccato dal Covid.

Tornando alla partita tra Atalanta e Inter, sicuramente ci sarà solo uno dei due bomber colombiani dall’inizio, cioè Zapata con alle spalle Gomez e probabilmente Malinovskyi, aspettando Ilicic per il secondo tempo. Mentre l’Inter recupera anche Lukaku, visto che figura tra i convocati di Conte.

Dopo il duro ko contro il Liverpool, Gasperini aveva espresso le sue preoccupazioni: “Corriamo meno, siamo meno veloci, abbiamo meno intensità” e aveva fatto pensare anche a qualche cambiamento. Alla vigilia della sfida con l’Inter, Gasp chiarisce: “Cambiamenti? No, direi un adeguamento a una situazione del momento, perché prendiamo troppi gol e quindi cercheremo maggiori accorgimenti per avere più protezione, senza fare stravolgimenti”.

In particolare, a domanda se potrebbe toccare stavolta a uno o due tra Ruggeri, Sutalo e Pessina, il tecnico atalantino non scopre le carte: “Intanto non ci sono de Roon, Gosens e anche Palomino. Quindi vediamo, a partita iniziata potrebbe essere che tocchi anche a loro”. E ribadisce, a domanda su Miranchuk: “Sta bene, è guarito, ma in questo momento non è una priorità, le nostre necessità riguardano più la difesa, il centrocampo e gli esterni”.

Sull’Inter, Gasp ribadisce: “È un’ottima squadra, ha avuto alcuni alti e bassi, ma resta una grande squadra”.

Infine, una curiosità: tra i convocati come col Liverpool figura ancora Giorgio Scalvini, bresciano di Chiari, difensore centrale, giovanissimo: compirà 17 anni l’11 dicembre.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Papu Gomez
Ko storici
Dal 7-1 di San Siro al Liverpool: le cinque disfatte che hanno fatto crescere l’Atalanta
Atalanta-Liverpool
Appunti & virgole
Atalanta, è allarme rosso Liverpool: dalla Champions una dura lezione
Lukaku
Ultimissime dai campi
Con l’Inter big match da zona rossa: Conte ritrova Lukaku, nella Dea c’è Ruggeri
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI