Alzano, l'opposizione: "Trasparenza sul passato per gestire il presente" - BergamoNews
Fuori dall'ospedale

Alzano, l’opposizione: “Trasparenza sul passato per gestire il presente”

Angelo Gregis (Alzano Viva) legge integralmente "l'articolo che alla minoranza è stato impedito di pubblicare sul notiziario del paese"

“La trasparenza che pretendiamo sul passato è necessaria per gestire il nostro difficile presente”. Il Consigliere Angelo Gregis , davanti all’ospedale di Alzano Lombardo, legge integralmente l’articolo della lista di minoranza Alzano Viva “che ci è stato impedito di pubblicare sul notiziario” del paese.

Secondo il consigliere “malgrado il suo darsi da fare” il sindaco non avrebbe “difeso adeguatamente i cittadini. Molto impegnato nella comunicazione sui social – rimprovera l’opposizione – molto meno in quella istituzionale, nel chiedere informazioni e aiuto a Governo e Regione nel momento di maggior difficoltà”.

“È necessario – conclude Gregis – che qualcuno vigili con rigore e serva da pungolo perché chi amministra si assuma le sue responsabilità per fare meglio in futuro”.

Il video

leggi anche
  • Verso il voto
    Amministrative, il Pd respinge ogni intesa, Alzano Viva: “Perché?”
    Comune alzano Lombardo
  • La polemica
    Il Pd: “Noi chiedevamo una lista unica, è Alzano Viva che non ci sta”
    partito democratico
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it