Quantcast
A Bergamo calano i giovani neet: senza lavoro o inattivi - BergamoNews
Camera di commercio

A Bergamo calano i giovani neet: senza lavoro o inattivi

Carlo Mazzoleni: “Il fenomeno Neet deve essere affrontato con tutti gli strumenti disponibili, perché il rischio è quello di perdere una generazione nel mondo del lavoro. Il calo del fenomeno Neet riscontrato a Bergamo nel 2019 è un segnale incoraggiante

Quasi 25 mila i Neet in provincia di Bergamo, gli ultimi dati segnano una contrazione rispetto agli ultimi cinque anni. Già visibili su questa categoria gli effetti del Covid-19
A Bergamo nella media dell’anno 2019, secondo una recente elaborazione sui microdati provinciali Istat effettuata da Unioncamere Lombardia, i Neet, acronimo di not in education, employment or training, ovvero la classe di giovani tra i 15 e i 29 anni che non lavorano perché disoccupati o inattivi, né partecipano a corsi di istruzione o formazione professionale, sono 24.744 (9.601 maschi e 15.142 femmine). Il tasso Neet totale o tasso di incidenza sulla popolazione giovanile tra i 15 e i 29 anni registra il 14,5%.
In Lombardia i Neet sono 213.986 con un tasso di incidenza del 14,8% sull’insieme dei giovani residenti, mentre in Italia sono 2.003.104 con un tasso del 22,2%. Il territorio bergamasco, fatto salvo il maggiore margine di errore statistico sul livello provinciale, risulta sostanzialmente allineato ai dati regionali e sensibilmente distante da quelli nazionali.

Grafico 1 – Neet totali e tasso Neet, Bergamo e Lombardia, 2014-2019.

Generico novembre 2020

Con la media del 2019 la provincia di Bergamo registra complessivamente un andamento decrescente del fenomeno Neet. Sono, infatti, in calo sia i Neet totali, soprattutto rispetto ai picchi registrati nel 2015 e nel 2014, che il tasso Neet, inferiore a quello del 2018.
I Neet maschi perdono quasi 5 mila unità rispetto all’anno precedente. Il tasso Neet maschile si attesta sul 10,9% contro il 16,3% del 2018, di poco inferiore alla media della Lombardia (11,8%) e molto lontano dalla media nazionale (20,2%).
I Neet donne rappresentano il 61% della popolazione Neet bergamasca. Questa categoria aveva subito una forte flessione nel 2018 rispetto all’anno precedente e il miglioramento si è mantenuto nel 2019, che ha registrato solo un lieve incremento del 2%. Il tasso Neet femminile del 18,3% è allineato con quello della Lombardia (17,9%) ma sensibilmente inferiore rispetto alla media italiana (24,3%).

Nonostante i segnali positivi, il territorio bergamasco risente ancora di un ampio divario tra giovani donne e giovani uomini, che caratterizza da sempre il mercato del lavoro della provincia
Grafico 2 – Tasso Neet maschile e femminile (giovani 15-29 anni), Bergamo 2014-2019.

Generico novembre 2020

A confronto con le altre province lombarde, il tasso Neet femminile colloca Bergamo in quinta posizione per tasso di incidenza più elevato dopo Varese, Lodi, Cremona e Monza e Brianza.
Grafico 3. Tasso Neet femminile (Giovani 15-29 anni), 2019.

Generico novembre 2020

Significativamente migliore, invece, la situazione bergamasca per il tasso Neet maschile, che assicura a Bergamo il terzo posto tra le province lombarde con minore Neet rate maschile, insieme a Brescia (9,3%) e Sondrio (7,7%). A livello di tasso Neet complessivo, invece, Bergamo risulta tra le prime cinque province con tasso di incidenza totale più basso insieme a Lecco (13,9%), Milano (13,5%), Brescia (13,4%) e Sondrio (10,6%).
Interessante notare che, tra le regioni italiane a forte industrializzazione, la Lombardia si colloca al secondo posto per tasso Neet totale dopo il Piemonte (16,6%), mentre Emilia-Romagna (14,3%) e Veneto (12,4%) registrano tassi inferiori.
Nei primi due trimestri del 2020, secondo gli ultimi microdati provinciali Istat, a Bergamo i Neet totali e il tasso Neet risultano aumentati lievemente rispetto ai valori nei periodi corrispondenti dell’anno 2019. Questo perché la situazione del mercato del lavoro nel 2020, a causa della diffusione della pandemia da Covid-19 e delle relative misure di contenimento, ha influito notevolmente anche sui giovani Neet. Il primo semestre dell’anno, infatti, ha visto un calo della disoccupazione, dovuto da un lato agli ammortizzatori sociali e dall’altro al fenomeno dello scoraggiamento che ha portato molti giovani a smettere di cercare una professione e a rientrare, quindi, nella categoria dei Neet.

Grafico 4 – Tasso Neet totale (giovani 15-29), Bergamo 2014-2020

Generico novembre 2020

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE CARLO MAZZOLENI

Caccia al successore di Carlo Mazzoleni alla presidenza di Confindustria Bergamo

Commenta i risultati il presidente Carlo Mazzoleni:Il fenomeno Neet deve essere affrontato con tutti gli strumenti disponibili, perché il rischio è quello di perdere una generazione nel mondo del lavoro. Il calo del fenomeno Neet riscontrato a Bergamo nel 2019 è un segnale incoraggiante, ma non dobbiamo sottovalutare il quadro dell’anno corrente, che ci segnala come i giovani stiano subendo più di altre fasce d’età la crisi economica da Covid-19, e ci ricorda la necessità di continuare a investire sulla formazione, l’orientamento, l’alternanza scuola-lavoro, l’apprendistato, e la promozione della nuova imprenditorialità”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
conte
Il documento
Lockdown, le domande più frequenti: sulle misure adottate risponde il Governo
Coronavirus Areu
I dati inail
Denunce da infortunio sul lavoro da Covid: a Bergamo le donne le più colpite
Sirap Gema
L'operazione
Sirap Gema, controllata da Italmobiliare, cede cinque siti produttivi a Faerch Group
treviglio
Il lutto
Treviglio, muore a 52 anni il comandante della Polizia locale Antonio Nocera
elicottero dei carabinieri
Covo e antegnate
Spacciatori inseguiti ed arrestati dai carabinieri in elicottero
Bar foto di Liam Martens per Unsplash
L'analisi
Lombardia zona rossa: fermi 473mila lavoratori, il 10% degli addetti dell’impresa privata
mattia cavalieri
Unibg
Mattia si laurea grazie a un percorso di apprendistato di terzo livello
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI