Sempre presente, anche a distanza: Automha partecipa a CeMAT Asia - BergamoNews
A cura di

Automha

L'evento

Sempre presente, anche a distanza: Automha partecipa a CeMAT Asia fotogallery

L’azienda di Bergamo presenta Autosatmover, Rushmover eSupercap, le tre macchine di punta

Si è appena conclusa CeMAT Asia, una tra le fiere internazionali più importanti del mondo orientale riguardante la movimentazione di materiali, l’automazione, i trasporti e la logistica. La manifestazione, che ogni anno riunisce più di 700 espositori provenienti da tutto il mondo presso lo Shanghai New International Expo Center, è nel tempo diventata un appuntamento fisso per Automha, azienda bergamasca leader nel settore intralogistico e nella progettazione e produzione di magazzini automatici di ultima generazione.

Nonostante il periodo di grande difficoltà che sta colpendo il mondo intero a causa della pandemia di Covid-19, Automha ha continuato a operare con la serietà e l’impegno che hanno sempre contraddistinto il lavoro dell’azienda, procedendo nella progettazione di soluzioni innovative ed efficaci. Proprio per questo motivo Automha, in occasione della XIX edizione della fiera, ha preso la decisione di partecipare e di far sentire la propria presenza anche a distanza, partecipando all’esposizione con i rappresentanti della propria filiale cinese Automha Industries Co.LTD, e presentando tre tra i propri prodotti di punta: Autosatmover, Rushmover e Supercap.

Autosatmover è un sistema modulare automatico di ultima generazione sviluppato per l’automazione dello stoccaggio in multiprofondità dei pallet. Grazie a questa macchina, alla sua semplicità e rapidità nei movimenti, è possibile sia diminuire il consumo energetico derivato dall’utilizzo dell’impianto, sia ridurre i costi di servizio e di manutenzione. È composto a sua volta da due macchine progettate dall’azienda: Mover e Supercap. La prima è una navetta madre che scorre su binari perpendicolari ai canali di stoccaggio, alimentata da una blindosbarra a ogni livello di carico; il secondo è invece un satellite a bordo comandato dalla navetta madre via Wifi e destinato alle operazioni nei diversi canali di stoccaggio per il prelievo e deposito dei pallet in automatico. Il sistema AutosatMover consente molteplici configurazioni, le quali prevedono elevatori e discensori per pallet destinati alla loro consegna al diverso canale di stoccaggio per la gestione della macchina stessa.

Altro sistema presentato a CeMAT Asia è Rushmover, il circuito modulare completamente automatico dedicato al trasporto di qualsiasi tipo di pallet. È una macchina ideata per connettere parti distanti di un sistema logistico, tratti flessibili e articolati. Grazie alla velocità elevata che può raggiungere nel compiere le varie mansioni e alla perfetta integrazione con altri sistemi preesistenti, il meccanismo garantisce un’elevata produttività. Rushmover si differenzia dagli altri sistemi per la sua capacità di curvare in due direzioni, elemento che permette alla macchina non solo di adattarsi alle varie tipologie di percorsi, ma anche di soddisfare il più elevato numero di esigenze dei clienti.

“Considerando la pandemia di Covid-19 che ha colpito tutto il mondo, a fronte di una forte mancanza di visitatori stranieri, c’è stata una significativa affluenza di visitatori autoctoni, molto interessati alle nuove tecnologie del settore dell’intralogistica, di cui iniziano a percepirne sempre più le potenzialità” – commenta Tiziano Masseroli, Managing Director Automha. “CeMat Asia ha riunito tutte le più grandi società nel settore dell’automazione di magazzino, che finalmente si sono potute incontrate “in presenza” e hanno potuto dare visibilità alle ultime novità, per la prima volta quest’anno, a causa delle fiere di settore che sono state annullate. Per Automha è stata la giusta occasione per consolidare i rapporti e porre le basi per nuovi progetti futuri. La nostra azienda si sta ritagliando una importante fetta di mercato anche in questo continente”.

Un’altra edizione di successo, che si aggiunge alle numerose passate a cui Automha aveva già partecipato. In questo momento più che mai, fondamentale è stato il grande supporto che Automha HQ ha fornito, a distanza, alla propria sede dislocata in Cina. In un periodo tutt’altro che facile per entrambe le realtà, il reciproco sostegno a migliorarsi e a raggiungere traguardi sempre più elevati ha permesso di rimarcare, ancora una volta, la leadership mondiale di Automha.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it