Quantcast
Covid, in Italia 37.809 casi e 446 vittime: 124 nuovi ricoveri in terapia intensiva - BergamoNews
Il bollettino

Covid, in Italia 37.809 casi e 446 vittime: 124 nuovi ricoveri in terapia intensiva

Sono 234.245 i tamponi processati, quasi 15mila più di giovedì: percentuale di positivi al 16,14%.

Sono 37.809 i nuovi casi di Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore: è il risultato che emerge dall’analisi di 234.245 tamponi, quasi 15mila più di giovedì quando i positivi erano stati 34.505. Il rapporto positivi/tamponi è del 16,14%.

Le vittime sono 446 (una in più di giovedì), per un totale di 40.638 da inizio pandemia.

Cresce anche il numero dei ricoverati in terapia intensiva: dai 99 di giovedì ai 124 di venerdì. 749 (contro i 1.140 di giovedì) i ricoveri negli altri reparti, con 472.598 persone in isolamento domiciliare.

La Lombardia resta la regione con più casi registrati, quasi 10mila: 362 a Bergamo, 4.296 a Milano.

Più informazioni
leggi anche
dati 6 novembre
I dati
Covid, in Lombardia 9.934 nuovi positivi e 131 decessi: a Bergamo 362 casi
Covid
Il punto
Bergamo, stabile la media dei positivi: 230 al giorno, l’11,5% dei tamponi
Poidomani virus
La testimonianza
“Io, medico sopravvissuto al Covid, ai negazionisti dico: giocate col fuoco”
Coronavirus Areu
I dati inail
Denunce da infortunio sul lavoro da Covid: a Bergamo le donne le più colpite
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it