Quantcast
Sulla pizza con fragole e ananas: lo Strachítunt al Belvedere di Gerosa - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Sènt che göst

Sènt che göst

Sulla pizza con fragole e ananas: lo Strachítunt al Belvedere di Gerosa

Una bestemmia? No, ci assicura il pizzaiolo Stefano Pesenti Bolò

È un dato di fatto: al Ristorante Pizzeria Belvedere di Gerosa lo Strachítunt viene usato dappertutto. È la testimonianza più vera e concreta dell’amore che Stefano Pesenti Bolò, il cuoco e gestore 53enne del locale di via Roma, ha per uno dei gioielli dell’arte casearia bergamasca che lui stesso utilizza sempre, ogni giorno.

“Lo Strachítunt per noi ristoratori della valle è un simbolo – ci spiega il cuoco pizzaiolo -. Utilizzarlo significa sostenere le piccole attività della zona, significa aiutare chi tiene in vita, assieme a noi, questo territorio. Si tratta, spesso, di ragazzi giovani che stanno cercando di sviluppare un’attività: per noi dar loro una mano è un dovere”.

Così, lo Strachítunt finisce nei risotti e nelle crespelle, sul tagliere abbinato a una buona polenta nostrana o proposto come fine pasto. Ma anche sulle pizze: è qui che Pesenti Bolò fa sfogare tutta la sua fantasia culinaria. Ci sono la pizza con Strachítunt e zucca, la pizza con Strachítunt e salamino piccante, ma anche la pizza con Strachítunt e fragole e la pizza con Strachítunt e ananas.

Una bestemmia? “No, sono buonissime – conferma il ristoratore bergamasco -. Sono tutte pizze che ho pensato e testato personalmente. Possono sembrare azzardi, ma vi assicuro che sono equilibrate e gustose, uno tsunami di gusto. Ai clienti piacciono, le ordinano spesso”.

Ma andiamo a scoprirle queste pizze tanto originali, tutte inventate da Stefano Pesenti Bolò, che a Gerosa stanno riscuotendo successo.

Pizze Strachìtunt

PIZZA STRAZUCCA
(Ingredienti per una pizza)

Per la base: farina, lievito, acqua, sale
Condimento: pomodoro, mozzarella, zucca, Strachítunt Dop, Grana Padano Dop

Preparazione
Impastare farina, acqua, lievito (Stefano usa quello madre) e sale. Una volta ottenuto un impasto elastico e omogeneo, lasciare riposare per almeno quattro ore.
In abbondante acqua bollente dare una prima e veloce cottura alla zucca tagliata a dadini (2-3 minuti basteranno). Nel frattempo stendere la pasta, farcire con passata di pomodoro, mozzarella, Strachítunt Dop, Grana Padano Dop. Prima di infornare aggiungere anche la zucca. La cottura dipende dal tipo di forno utilizzato, il meglio è sicuramente un forno a legna come quello di Stefano. Servire bollente.

Pizze Strachìtunt

PIZZA STRAWBERRY
Pomodoro, mozzarella, Strachítunt Dop, fragole

PIZZA STROMBOLI
Pomodoro, mozzarella, Strachítunt Dop, salamino piccante, peperoncino

PIZZA EXOTUNT
Pomodoro, mozzarella, Strachítunt Dop, ananas

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Strachìtunt CasArrigoni
Sènt che göst
“Il successo dello Strachítunt è la conferma del buono che stiamo facendo”
Strachìtunt
Sènt che göst
Torta salata allo Strachítunt: la ricetta di Al Palazz dol Miro
Alpeggio Strachìtunt
Sènt che göst
Rugiada, quiete, latte fresco: in alpeggio, dove nascono stracchini e Strachítunt
Strachitunt
Bergamo
Lo Strachítunt vince anche al cinema: il documentario premiato al Food Film Fest
Stracci
Sènt che göst
Stracci erborinati con Strachítunt e asparagi selvatici: la ricetta del San Marco
Strachítunt
SÈnt che gÖst
Risotto Strachítunt e caffè, la ricetta della Trattoria Nonno Fifì
Emiliano Pesenti
L'intervista
“La DOP dello Strachítunt un punto d’arrivo e di partenza per tutta la valle”
Ricetta strachìtunt
Sènt che göst
Arista di maiale con Strachítunt e puré di mele: la ricetta
Strachítunt
Sènt che göst
Tra tradizione e innovazione: lo Strachítunt come opportunità per guardare al futuro
Taleggio
Sènt che göst
Consorzi di tutela in Val Taleggio, impegno e collaborazione dal 1934
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI