Quantcast
Gori: "Bergamo meno colpita, ma anche qui rischiamo una moltiplicazione dei contagi" - BergamoNews
Dopo l'incontro sindaci-regione

Gori: “Bergamo meno colpita, ma anche qui rischiamo una moltiplicazione dei contagi”

Il sindaco: "L’indice RT è vicino a 1,5. Un segnale che preoccupa e al momento impedisce di immaginare misure più leggere rispetto al resto della regione"

“Bene il metodo definito tra Governo e Regioni, ma non è chiaro quali misure vadano associate a livello locale ai diversi livelli di contagio e di saturazione delle strutture sanitarie: lo capiremo nei prossimi giorni”. Così il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, a margine dell’incontro tra Regione Lombardia e i primi cittadini.

La situazione lombarda è tra le più critiche. “Siamo tra i livelli 3 e 4, è quindi molto probabile un’ulteriore ‘stretta’ delle relazioni sociali, anche se al momento non si parla di lockdown – prosegue Gori -. L’importante è che siano automatici anche gli aiuti economici per le imprese e i lavoratori cui si chiedono sacrifici per tutelare la salute pubblica”.

Bergamo continua ad essere la provincia lombarda meno colpita, ma l’indice RT è vicino a 1,5. “Un segnale che ci deve preoccupare e che al momento impedisce di immaginare misure più ‘leggere’ rispetto al resto della regione. Ho l’impressione che i cittadini bergamaschi non abbiano del tutto compreso che anche qui rischiamo una moltiplicazione dei contagi, dei ricoveri e dei decessi. Così almeno parrebbe a giudicare dalla gente in circolazione nel fine settimana, in città come nelle valli”.

Vanno ridotti i movimenti e i contatti sociali. “Dobbiamo assolutamente fare in modo che RT scenda sotto 1. Per questo serve l’impegno di tutti: negli spazi pubblici, dove non è consentito nessun assembramento e le mascherine vanno sempre indossate correttamente, ma anche negli spazi domestici”.

I dati dicono che il 70% dei contagi avviene in famiglia. “È quindi fondamentale proteggere le persone anziane anche in casa, se possibile usando la mascherina, mantenendo la distanza di almeno un metro e arieggiando spesso gli ambienti – conclude Gori -. Anche i contatti con persone diverse dai propri congiunti vanno ridotti il più possibile: riprenderemo a invitare gli amici a cena quando tutto questo sarà passato”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Dati lunedì 2 nov
I dati di lunedì 2 novembre
Covid, in Lombardia 5.278 casi e 46 morti: a Bergamo 147 nuovi positivi
ambulanza croce verde albino
Lunedì pomeriggio
Riaperto l’ospedale alla Fiera di Bergamo: l’arrivo dei primi pazienti Covid
Zona Rossa
I dati
Italia, 29 province hanno Rt superiore a 1,5: in Lombardia tutte, tranne Bergamo
Generico novembre 2020
Il libro
Giorgio Gori debutta in libreria con “Riscatto”
giorgio gori
L’intervista sul libro
“Riscatto”, Gori: “Un titolo venuto dal cuore, pensando a Bergamo”
Giorgio Gori
Stati generali delle donne
“Uomini illuminati”, tra i premiati c’è anche Giorgio Gori
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI