BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Disabile aggredito e derubato al Pesenti: raccolta fondi dei compagni per aiutarlo

L'episodio era stato reso noto dal nostro giornale con un'intervista alla madre del ragazzo

Più informazioni su

Un gruppo di studenti dell’Istituto Pesenti di Bergamo ha organizzato una raccolta fondi per sostenere il 15enne disabile aggredito e derubato fuori da scuola una settimana fa. L’episodio era stato reso noto dal nostro giornale con un’intervista alla madre del ragazzo.

I compagni del giovane si sono così mossi per aiutare lui e la sua famiglia. Questo il testo dell’annuncio pubblicato sul sito Gofundme, a firma di Michele Bonome, per cercare di raccogliere la cifra di duemila euro:

Buongiorno, siamo i ragazzi del pesenti, si, quella scuola con una brutta fama, quella scuola in cui non si studia, quella scuola in cui vanno solo gli avanzi della società.

Io sono un suo semplice alunno e sono qui per dirvi che non é cosí, docenti, personale Ata e studenti sono persone d’oro con a volte alle spalle passati difficili. Abbiamo la fortuna di avere dei docenti disponibili e preparati che ci aiutano a crescere come persone e come studenti.

Per questo abbiamo creato questa campagna di raccolta fondi per il ragazzo disabile aggredito e derubato davanti al nostro istituto, mentre tornava a casa da una semplice giornata di scuola.

Vorremmo ripagare anche se solo in piccola parte il danno subito dal ragazzo, perché cos’è del genere non devono succedere. Vogliamo smuovere il cuore delle persone per aiutare un ragazzo disabile che ha subito un trattamento grottesco.

Io punto su me stesso, su di voi, sul cuore di Bergamo per poter fare anche solo il minimo per aiutarlo.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.